Residenza artistica e premio di produzione Fixer

0
913
fixer_visual-identity

LECCE. Si potrà far richiesta  fino al 2 novembre per partecipare al Fixer | A residency enquiry on urban intelligence, un programma di residenza con annessi tre premi di produzione per ricercatori, creativi, artisti e collettivi under 35.

Il tema d’indagine sarà sul quotidiano urbano e la sua fenomenologia, entrando in contatto con realtà produttive, luoghi comuni e vuoti a rendere che caratterizzano contesti reali.

 

fixer_visul-identity

 

Il suo nome incarna l’idea dell’investigazione. Difatti Fixer richiama un metodo, un approccio di ricerca. Lavora sulla trasmissione delle informazioni e sulla serialità, raccogliendo e seminando tracce del suo passaggio negli spazi naturali e fisici delle città che incontra, e al tempo stesso online, all’interno di una collezione legata al progetto che sarà il frutto dell’incontro tra ricerca e contesti umani, sociali, abitativi, spaziali. Per realizzarla Fixer ha lanciato una open call for entries su tutto il territorio nazionale, riservando un supporto specifico agli artisti, ricercatori e creativi provenienti dall’area mediterranea.

 

fixer_visul-identity

 

L’open call di Fixer non coltiva steccati disciplinari: accoglie candidature e proposte multidisciplinari spaziando dalla performance alle arti visive; dalla grafica, alla fotografia e video; dall’installazione all’intervento relazionale, inclusi design, moda, sound e media art a patto che siano in grado di interagire e relazionarsi con lo spazio urbano e naturale della città per la creazione di una produzione a tiratura limitata da presentare al termine della residenza. Da bando le tre idee progettuali riceveranno un finanziamento di 1000,00 €. La selezione delle candidature è affidata al board curatoriale di Fixer, affiancato da una serie di partner che opereranno al suo fianco, insieme a curatori, giornalisti culturali, direttori artistici dei partner coinvolti dal board. Nella valutazione delle candidature si terrà conto delle analogie o eventuali dissonanze tra il tema principale attorno cui ruota Fixer e l’idea progettuale presentata; dell’incisività e chiarezza del concept; della sua praticabilità e dell’interdisciplinarietà dei linguaggi messi in atto.

La deadline è fissata al 2 novembre 2016.

 

fixer_visul-identity

 

Per questa prima edizione il luogo di indagine scelto è il quartiere San Pio di Lecce, che da metà novembre sino agli sgoccioli di dicembre accoglierà le attività legate al progetto e ai multipli di artista, cui sono finalizzate le borse di ricerca e le residenze artistiche. Fixer | A residency enquiry on urban intelligence è un progetto curatoriale supportato da Creare Giovane, vincitore dell’avviso pubblico Giovani per il sociale del Dipartimento della Gioventù, ed è realizzato in collaborazione con una crew di partner attivi su tutto il territorio regionale e non come Accademia di Belle Arti di Lecce, Manifatture Knos, Labuat, Like a little disaster (LADL), 0riente, DamageGood, ARTcore, Spine Temporary Small Press Bookstore, quiSalento, Caffé Internazionale, Scuola Fuorinorma.

 

Tutte le informazioni e l’application form sono disponibili sul sito befixer.com.

Comments

comments

LEAVE A REPLY