Torna anche quest’anno Photo Workshop New York (PWNY), la serie di workshop estivi organizzati da Spazio Labo’ | Centro di fotografia a New York City con alcuni dei fotografi più importanti e influenti del panorama internazionale.

Nato nel 2010, PWNY è un progetto che vuole dare a fotografi di ogni nazionalità, amatori o professionisti, l’opportunità di sviluppare e migliorare le proprie capacità fotografiche nel contesto di una città che intrattiene una relazione appassionata e longeva con la fotografia.
L’esperienza che si vive durante PWNY si focalizza sullo sviluppo di un progetto fotografico basato sul confronto con il docente e con i propri compagni di corso, unito a pratiche di editing, storytelling e al consolidamento di un metodo di lavoro professionale, che prevede anche la capacità di proporre e distribuire i propri progetti.
I workshop sono aperti a tutti, senza distinzioni di età, nazionalità, sesso ed esperienza fotografica.

 

 

L’ottava edizione di PWNY si svolgerà dal 10 al 30 luglio 2017; tre saranno i workshop che si susseguiranno e che vedranno protagonisti fotografi pluripremiati e con una consolidata esperienza in ambito formativo. Contesto dell’iniziativa sarà il Pratt Institute, il prestigioso istituto d’arte newyorchese, all’interno del quale avranno luogo i workshop e nel cui campus alloggeranno i partecipanti.

Ecco i docenti e i dettagli dell’edizione 2017
> Richard Renaldi | 10-16 luglio | New York City: a sense of place | Focus: ritratto, relazione soggetto/ambiente, rapporto con i soggetti.
Nato a Chicago nel 1968, si è laureato in fotografia presso la New York University nel 1990. Le sue fotografie sono state oggetto di mostre ed esposizioni negli Stati Uniti, in Asia ed Europa, incluse le prestigiose gallerie Fotografins Hus, a Stoccolma; Robert Morat Galerie, ad Amburgo; e Yossi Milo Gallery, a New York. Il suo lavoro è stato incluso anche nella grande mostra collettiva “Strangers: The First ICP Triennial of Photography and Video” presso l’International Center of Photography di New York. Nel 2006 la Aperture Foundation ha pubblicato la prima monografia di Renaldi, dal titolo “Figure and Ground”; la seconda opera monografica, “Fall Rover Boys” risale al 2008, edizioni Charles Lane Press. La più recente pubblicazione, “Touching Strangers” è del 2014 e anch’essa è stata pubblicata dalla Aperture Foundation. Dal 2015 Renaldi è membro della John Simon Guggenheim Memorial Foundation Fellowship per la sezione Fotografia.

> Phillip Toledano | 17-23 luglio | Being personal | Focus: narrativa personale, intimate photography.
Phillip Toledano è nato nel 1968 a Londra da madre franco-marocchina e padre americano. Tra i più conosciuti artisti concettuali che lavorano con la fotografia oggi, Toledano è approdato a questo mezzo dopo aver lavorato nella pubblicità. Il suo lavoro spazia dalla sociologia alla politica, per affrontare temi anche molto personali. Le sue opere sono esposte in tutto il mondo ed è stato oggetto di tre grandi retrospettive; sette sono le sue monografie pubblicate finora: “Bankrupt” (2005), “Phonesex” (2007), “Days with my Father” (2009), “A new kind of beauty” (2010), “The Reluctant Father” (2012), “When I was six” (2015) and “Maybe” (2015). Convinto che la fotografia non sempre sia la risposta giusta, lavora utilizzando vari media: video, scultura, installazioni. Da qualche anno Toledano è docente di fotografia presso l’ICP – International Center of Photography di New York, ed è intervenuto come panelist in numerosi eventi internazionali. Vive e lavora a New York.

> Anastasia Taylor-Lind | 24-30 luglio | Creating intimate long-form narratives | Focus: progetti a lungo termine, fotografia documentaria e pratiche professionali.
Anastasia Taylor-Lind è un’artista anglo-svedese attualmente beneficiaria della Nieman Fellowship presso l’Università di Harvard. Ha una formazione radicata nel fotogiornalismo e ha lavorato per testate giornalistiche di rilevanza globale occupandosi di temi legati alle donne, alle popolazioni autoctone e ai conflitti. Il suo primo libro, “MAIDAN – Portraits from the Black Square”, che documenta la rivolta ucraina del 2014 nella città di Kiev, è stato pubblicato da GOST (Gordon MacDonald and Stuart Smith) nello stesso anno. Ha conseguito la laurea in Fotografia Documentaria presso l’Università del Galles, a Newport e presso il London College of Communication. È costantemente impegnata in attività formative, intervenendo in corsi universitari e tenendo workshop a livello internazionale. Anastasia è membro di TED e una collaboratrice del National Geographic Magazine.

 

 

BORSE DI STUDIO PER GIOVANI FOTOGRAFI

Spazio Labo’ mette a disposizione tre borse di studio per la partecipazione ai workshop dell’ottava edizione di Photo Workshop New York, riservate a giovani fotografi emergenti di 26 o meno di 26 anni.
La scadenza del concorso per l’assegnazione delle borse di studio è fissata per il 31 marzo 2017.
Tutte le informazioni su come partecipare qui 

 

EARLY BIRD

Le iscrizioni ai workshop pervenute entro il 24 aprile 2017 possono usufruire della promozione “Early Bird” che prevede uno sconto sulla quota di partecipazione.
Per informazioni su quote di partecipazione e programmi, consultare le pagine dei singoli workshop.

 

 

Info: www.photoworkshopnewyork.com

info@photoworkshopnewyork.com

photoworkshopnewyork.wordpress.com

facebook.com/photoworkshopnewyork
+39 328 3383634

Comments

comments

LEAVE A REPLY