MONOPOLI. Dal 7 settembre al 29 ottobre prende vita la seconda edizione di PhEST – See Beyond the Sea, festival internazionale di fotografia e arte prodotto dalle associazioni culturali ONTHEMOVE e PhEST, con il patrocinio del Comune di Monopoli, dell’assessorato all’Industria Turistica e Culturale e di Puglia Promozione e sotto la direzione artistica di Giovanni Troilo e la curatela fotografica di Arianna Rinaldo.

 

© Emile Ducke
© Emile Ducke

 

Tema di questa seconda edizione è sempre il Mediterraneo e oltre, con uno sguardo che parte dalla Puglia e si dirige a Est (Balcani, Medio Oriente e oltre) e a Sud – con uno special focus sull’Africa (due artisti in mostra, risultato di una partnership con il Lagos Photo Festival, Nigeria). PhEST prosegue inoltre il progetto speciale sul territorio dedicato quest’anno agli ulivi. Tre le iniziative: una campagna social #youlivi (già in corso), che invita professionisti e amatori a realizzare foto di ulivi e postarla sul canale Instagram di PhEST con l’hashtag dedicato; un incontro aperto al pubblico e una mostra dedicati al problema della Xylella; infine una residenza artistica commissionata ad Alejandro Chaskielberg. Il fotografo argentino ha lavorato per una settimana nelle campagne tra Monopoli, Savelletri e Fasano per realizzare gli scatti con il suo stile di light-painting notturno. Tronchi e chiome illuminate da potenti torce e ritratti dalla macchina fotografica di Chaskielberg saranno in mostra in gigantografia al Porto Vecchio di Monopoli durante il festival.

 

 

PhEST si svilupperà in un percorso non solo fotografico e artistico, ma anche fisico grazie all’itinerario espositivo che permette l’accesso a luoghi inediti della città, e agli altri eventi in programma (letture portfolio e talk, concerti, proiezioni speciali, presentazioni e visite guidate con gli autori).

Dopo il successo della prima edizione (12.972 visitatori alle 9 mostre allestite nei 6 spazi espositivi della città e 3.974 like ottenuti in due mesi sulla pagina Facebook), PhEST si arricchisce quest’anno di nuove location e prestigiose collaborazioni. Oltre al Porto Vecchio e alla Muraglia di Porta Vecchia (le due mostre in esterno), le esposizioni saranno di casa a Palazzo Palmieri, Castello Carlo V, Chiesa San Pietro e Paolo e Palazzo Martinelli.

Undici le mostre fotografiche in programma: AFROFUTURISM di Osborne Macharia (Muraglia di Porta Vecchia, partnership Lagos Photo), BY AN EYE-WITNESS di Azadeh Akhlaghi (Palazzo Palmieri), il progetto speciale sugli ulivi di Alejandro Chaskielberg (Porto Vecchio), THE BATTLE FOR MOSUL di Eddy van Wessel (Castello Carlo V), AWOULABA/TAILLE FINE di Joana Choumali (Palazzo Palmieri, partnership Lagos Photo), MEGA MECCA di Luca Locatelli (Castello Carlo V), DIAGNOSIS di Emile Ducke (San Pietro e Paolo), I CALLED OUT FOR MOUNTAINS, I HEARD THEM DRUMMING di Miia Autio (Palazzo Palmieri), ALEXANDER di Michal Siarek (Palazzo Palmieri), THIS LAND IS MY LAND di Jean-Marc Caimi & Valentina Piccinni (Palazzo Martinelli), SCATTA IN PUGLIA a cura di The Trip Magazine con le foto di 10 autori selezionati attraverso una convocatoria con il patrocinio di Puglia Promozione.

Palazzo Palmieri ospiterà inoltre la collettiva di arte contemporanea Mythologies a cura di Roberto Lacarbonara. Un progetto ideato e sostenuto da CRAC Puglia – Centro Ricerca Arte Contemporanea. Nelle sale del piano nobile del palazzo settecentesco, 18 artisti provenienti da Italia, Albania e Montenegro intervengono con installazioni ambientali, in parte inedite e site specific, confrontandosi sul tema delle “mitologie contemporanee” e analizzandone i rilevanti processi di trasformazione culturale, economica, sociale e religiosa.

 

 

Durante le giornate inaugurali del festival, venerdì 8 e sabato 9 settembre, si terranno le letture portfolio gratuite: un importante appuntamento per fotografi professionisti e amatoriali per incontrare photo editor ed esperti dal mondo della fotografia e sottoporre loro i propri lavori.

I 6 lettori dell’edizione 2017 sono: Irene Alison – Direttore creativo DER*LAB, Mauro Bedoni – Freelance photo editor – Format festival, Maria Pia Bernardoni – Curatrice progetti internazionali della African Artists’ Foundation & LagosPhoto, Carol Körting – photo editor del Leica Fotografie International Magazine, Maysa Moroni – Photo editor di Internazionale e Lara Pettinelli – Photo editor di The Trip Magazine.

Info e orari
Inaugurazione il 7 settembre alle 19.00 a Palazzo Palmieri

Weekend inaugurale dall’8 al 10 settembre – orario speciale apertura dalle 10 alle 20

Orario mostre dall’11 settembre al 29 ottobre 2017:

Martedì/Domenica dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20 (16-19 nel mese di ottobre)

Lunedì chiuso

Mail: info@phest.it

Web: www.phest.it

Biglietteria unica – Castello Carlo V

Intero 7€

Ridotto 5€ (per residenti del Comune di Monopoli, studenti, membri FIAF, partecipanti alla call #youlivi, passeggeri AirDolomiti, membri associazione Mondopolitani)

Comments

comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here