Photobook Dummy Making. Un workshop con Kazuma Obara

0
384
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ROMA. Dal 14 al 19 novembre nella sede dell’associazione OO1 (via Pisoniano 9) si terrà ‘KAZUMA OBARA | Photobook Dummy Making Workshop‘, un seminario di 6 giorni che si pone come obiettivo la realizzazione di un Dummy seguiti passo passo dal fotografo giapponese Kazuma Obara

I partecipanti apprenderanno il processo per sviluppare il proprio progetto personale e impareranno a trasformare un corpo di lavoro in un libro. Realizzare un Dummy è un processo ideale per pensare e dare la giusta direzione al progetto nonché allo stile narrativo. Il workshop è stato progettato per fotografi che hanno un progetto chiuso o in corso e vogliono avere idee per procedere / finire il progetto. E ovviamente fotografi che vogliono raccontare la storia attraverso il libro fotografico.

Il processo di realizzazione offre varie idee per i partecipanti. Ad esempio pensare al tipo di carta da utilizzare per la copertina, la carta interna la rilegatura ecc. Questi processi permettono ai partecipanti di vedere i diversi aspetti del soggetto. I fotografi tendono a concentrarsi principalmente sulla fotogenia, ma ci sono casi in cui un soggetto non-fotogenico racconti una storia molto importante. La scelta dei materiali può influenzare la narrazione in diversi modi. Se si riesce a portare quella storia in un libro fotografico, questo avrà quindi molti livelli di narrazione. E il libro diventerà un mezzo potente per raccontare.

Al termine del workshop l’autore terrà un talk aperto al pubblico in cui presenterà il suo libro in anteprima italiana “Chernobyl”, (Editorial RM) e i Dummies prodotti dai partecipanti.
Kazuma Obara (Giappone, 1985) è un fotografo con sede in Giappone. Concentra la sua attenzione sulle vittime nascoste della società, un tema che esplora nei suoi progetti fotografici. Il suo lavoro del disastro dello tsunami in Giappone è stato pubblicato come il photobook Reset Beyond Fukushima di Lars Müller Publishers, in Svizzera nel marzo 2012. Nel 2014 si è concentrato sulle vittime della Seconda Guerra Mondiale in Giappone e il suo autoprodotto fotografico. Silent Histories è stato nominato per il  Paris Photo / Aperture Photo Book Award ed è stato selezionato per TIME, Lens Culture e Telegraph Best Photobook 2014. Silent Histories è stato pubblicato anche da Editorial RM nel 2015 come nuova edizione. Questa edizione è stata nominata miglior libro 2016 ad Arles Photobook Author Award, Kassel Best Photobook.   Continuando la sua ricerca sulle ripercussioni nucleari con un progetto a lungo termine, Obara si concentra sulle vittime dell’incidente nucleare di Chernobyl. Il suo progetto “Exposure” che aveva lo scopo di raccontare le vittime invisibili dell’incidente di Chernobyl usando vecchia pellicola ucraina è stato selezionato per il  World Press Photo 2015 nella categoria People 1° premio e ha vinto il Festival di Atene e di Praga del 2015. Questa serie è stata pubblicata come libro d’artista nel 2016 e sarà pubblicato da Editorial RM come edizione commerciale nel 2017. Nel 2015, ha studiato presso il London College of Communication, fotogiornalismo e fotografia documentaria  e ha ottenuto un master. E ‘stato nominato Magnum Photos Graduate Photographers Award. Attualmente sta lavorando su 3 progetti, con 3 diversi tipi di dummy.
 
Infoinfo@zerozerouno.org

Chi si iscriverà entro l’8 ottobre, potrà usufruire di uno sconto del 20% sul costo totale del workshop.

Comments

comments

LEAVE A REPLY