PUNTA SECCA (RG). Nelle giornate dell’11, 12 e 13 settembre, Punta Secca sarà il palcoscenico di Gazebook, manifestazione internazionale del fotolibro, nato dall’iniziativa di Teresa Bellina, Melissa Carnemolla e Simone Sapienza.

[quote_box_center]Alla sua prima edizione, Gazebook nasce dall’idea di dare il via ad un progetto culturale ad ampio respiro il cui intento principale è mettere in relazione il pubblico siciliano con il mondo della fotografia attraverso l’azione divulgativa del fotolibro.[/quote_box_center]

 

 

Max Pinckers, from the series Will They Sing Like Raindrops or Leave Me Thirsty, 2013
Max Pinckers, from the series Will They Sing Like Raindrops or Leave Me Thirsty, 2013

 

TALK. Il corpo principale del programma di Gazebook sarà determinato da talk serali, un’occasione unica per il pubblico di approcciarsi alle dinamiche contemporanee del mondo editoriale e di avere un confronto diretto con autori e addetti ai lavori. Ad aprire il calendario sarà Colin Pantall, critico e docente alla USW a Newport, che condurrà una lecture ad ampio respiro sul ruolo del fotolibro oggi. Poi sarà la volta del fotografo Magnum Mark Power, il quale discuterà della sua carriera fotografica correlata ai suoi più importanti fotolibri pubblicati. Al fotografo britannico si aggiungeranno altri due autori esteri che ricoprono un ruolo protagonista nella fotografia documentaria contemporanea, Max Pinckers e Guy Martin, che incarnano il tema della prima edizione di Gazebook – “Dream & Reality” – alla ricerca di una fotografia contemporanea che abbracci sia l’approccio documentario che concettuale, a cavallo tra una realtà onirica e didascalica.

 

 

Tony Gentile
Tony Gentile

 

 

Gazebook renderà poi omaggio ad una nuova verve della fotografia italiana, la quale è sempre più protagonista nel panorama fotografico ed editoriale internazionale, sia in termini di autori che di addetti ai lavori. Tra gli autori, Lorenzo Tricoli, presenterà tra i vari lavori il recente fotolibro Le Avventure di Pinocchio, una personale rappresentazione degli anni più bui dell’Italia nel ‘900 associando immagini e materiale d’archivio con alcune frasi della favola di Collodi. L’Italia è ancora il tema principale dell’ultimo successo di Federico Clavarino, Italia O Italia: una visione personale e metaforica del Belpaese, reinterpretato in un contesto enigmatico e quasi metafisico mentre Tony Gentile, infine, ricostruirà un piccolo frammento di storia dell’Italia, attraverso un reportage sulla cruenza della Mafia negli anni ’90 in Sicilia, accompagnato da un racconto di Davide Enia. Lasciando l’Italia ed emigrando verso l’Islanda, Roberto Boccaccino presenterà l’intero flusso di lavoro del progetto e fotolibro Boy Old Boy, ambientato a Þingeyri dove, per motivi scolastici, “a sedici anni i ragazzi se ne vanno e difficilmente ritornano”.

Ancora talk con i co-fondatori delle case editrici AKINA Books (Alex Bocchetto), Cesura Publish (Luca Santese) e Discipula Editions (Mirko Smerdel), le quali hanno recentemente ottenuto un successo internazionale e che oggi ricoprono un punto di riferimento nell’editoria indipendente. Infine, ci sarà spazio anche per parlare di editing e design nei magazines in una conversazione moderata da Maurizio Garofalo e che vedrà protagonisti Tiziana Faraoni (photo editor L’Espresso), Manila Camarini (photo editor D – La Repubblica) e Daniele Zendroni (graphic designer L’Espresso).

 

H.
H.

 

 

MOSTRE. La manifestazione sul fotolibro non si limiterà solamente alle presentazioni editoriali ma si estenderà ad ampio raggio sui vari livelli di disseminazione della fotografia. Il percorso pedonale lungo cui prende forma l’evento vedrà l’installazione di una mostra fotografica principale en plein air: “City of Dreams”, del già citato Guy Martin, è un progetto in cui l’autore mescola gli scontri di Piazza Taksim con il fenomeno di massa delle soap opere turche ambientate sempre a Istanbul. L’attenzione di Gazebook si concentrerà sulla fotografia emergente attraverso sei autori in mostra: Gianluca Abblasio, Sebastian Bruno, Calogero Cammalleri, Marta Giaccone, Simone Raeli e Lua Ribeira a cui si aggiungerà l’installazione della mostra Expound, realizzata da fotografi senzatetto e frutto di un progetto di Echo. Infine, i muri di Punta Secca saranno invasi da gigantografie del collettivo #Dysturb: attraverso la disseminazione di manifesti da affissare lungo i muri pubblici dell’intero borgo “disturberanno” la quotidianità degli abitanti e dei turisti con immagini fotogiornalistiche di cronaca recente da tutto il mondo.

 

 

creaminiatura (1)

 

 

WORKSHOP. L’offerta formativa di Gazebook prevede la partecipazione a workshop a stretto contatto con alcuni dei protagonisti del festival. Il workshop di punta sarà tenuto da Mark Power, a cui si aggiungono tre workshop sull’editoria: Photobook for Dummies, con Alex Bocchetto (AKINA) e Colin Pantall; Progettazione e Self-Publish, con Luca Santese (Cesura); Il layout fotografico, con Tiziana Faraoni e Daniele Zendroni, rispettivamente photo editor e graphic designer de L’Espresso.

 

 

Mark Power. POLAND. WARSAW. Watching the funeral of Pope John Paul II broadcast live from the Vatican.  April 2005.
Mark Power. POLAND. WARSAW. Watching the funeral of Pope John Paul II broadcast live from the Vatican.
April 2005.

 

LETTURE PORTFOLIO. L’esperienza a Punta Secca sarà arricchita dalle letture portfolio a titolo gratuito e slegate da alcun concorso o premio, sulla scia del carattere professionale, informale e gioviale di Gazebook. Più di 15 lettori saranno a vostra disposizione nelle giornate di sabato e domenica per un confronto costruttivo sul vostro portfolio o fotolibro, sia in versione definitiva che dummy.

Nella Piazza del Fotolibro, sarà possibile trovare dei ‘gazebo’ dove il pubblico potrà interagire con diverse figure del panorama editoriale. Il gazebo principale sarà costituito dal bookshop di MiCamera, uno dei principali punti di riferimento italiani per la distribuzione editoriale.

 

 

poster

 

Tutte le info: www.gazebook.it 

Comments

comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here