Iranian Living Room è il primo di una serie di progetti editoriali autoprodotti dedicato al “soggiorno di casa” iraniano.

 

A sfogliare l’album di famiglia
I miei primi 10 anni di vita
Sono trascorsi in bianco e nero
E prevalentemente nel soggiorno
di casa, anche se tutti i ricordi
sono perfettamente a colori.
Hamid Ziarati, scrittore iraniano

 

Iranian Living Room nasce dalla collaborazione con 15 giovani fotografi iraniani.

Sotto la direzione creativa di Enrico Bossan, responsabile dell’area fotografia di Fabrica, con occhi discreti e incondizionati hanno raccontato il salotto di casa iraniano, spazio fisico e metaforico nascosto agli sguardi dei media internazionali e dello stato locale.

Disparità religiose, differenze e similitudini culturali, dualità nell’abbigliamento, solitudine e convivialità, clandestinità, queste e molte altre situazioni e interpretazioni della realtà iraniana prendono forma nei delicati scatti dei giovanissimi fotografi che raccontano stanze segrete e inaccessibili ai giudizi degli altri dove effettivamente si svolge la vita.

In un sistema ideologico che ha imposto un proprio modus vivendi, il soggiorno di casa assume così funzioni di utilizzo differenti – salone di bellezza, luogo di culto, spazio per la festa o dove organizzare cerimonie – costringendo la società a trasferire nell’ambito privato ciò che non può essere vissuto in pubblico.

 

 

 

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY