Il pubblico dell'opening alla Casa Museo - Foto Nicolo Cecchella

BORETTO. Ultimi week end di apertura per la mostra “Ghizzardi/Berengo Gardin ” alla Casa Museo Al Belvedere in cui sono esposti 15 scatti inediti degli anni Settanta del grande fotografo italiano e appartenenti all’Archivio Storico della Casa Museo.

 


[quote_box_center] Berengo Gardin, ricordando l’amico Ghizzardi nella giornata inaugurale, ha detto “ (…) sono tornato diverse volte a trovarlo nel suo studio a Santa Croce, chiacchieravamo moltissimo, per ore: mi raccontava quello che stava dipingendo o mi leggeva i suoi scritti. Portavo con me la mia Leica, ma accadeva spesso che me ne tornassi a Milano senza aver scattato una foto. Ed è strano, per un fotografo, passare molte tempo con qualcuno senza fare foto! Voleva dire che me ne dimenticavo completamente, preso dalla sua persona. Non capita di frequente.” [/quote_box_center]

 

Gianni Berengo Gardin firma il catalogo della mostra - Foto Nicolo Cecchella
Gianni Berengo Gardin firma il catalogo della mostra – Foto Nicolo Cecchella

 

Data la rilevanza e la natura di prima nazionale dell’evento che ha rivelato ai partecipanti un patrimonio locale prezioso e ancora parzialmente sconosciuto, all’opening sono intervenuti oltre 100 visitatori ed il successo di pubblico si è mantenuto costante nei successivi week-end di apertura.

Per la Casa Museo Al Belvedere “Pietro Ghizzardi” la realizzazione di questa mostra inserita all’interno del circuito di Fotografia Europea 2015 – Effetto Terra ha rappresentato, anche alla luce dell’ottima accoglienza del pubblico, un ulteriore momento per promuovere e valorizzare il patrimonio artistico ed archivistico e porsi come soggetto attivo e propositivo dell’offerta culturale sul territorio e punto di riferimento per appassionati e collezionisti.

 

Gianni Berengo Gardin intervistato dalla curatrice Giulia Morelli - Foto Nicolo Cecchella
Gianni Berengo Gardin intervistato dalla curatrice Giulia Morelli – Foto Nicolo Cecchella

 

[quote_box_center]«Per la nostra istituzione è un privilegio ed un onore poter mettere a disposizione del pubblico questo “gioiello” della nostra collezione e speriamo di “inaugurare” una proficua collaborazione con Fotografia Europea. – chiosa Lucia Ghizzardi, presidente dell’Associazione Culturale “Pietro Ghizzardi” e coordinatrice della Casa Museo – In un momento in cui è in sensibile aumento l’attenzione pubblica verso l’opera di Ghizzardi, troppo spesso intesa nell’accezione più commerciale, come Casa Museo dedicata alla tutela e promozione della produzione dell’artista, ci siamo posti l’obbiettivo di proporre eventi di divulgazione e valorizzazione di alta qualità e niente può soddisfare questo criterio meglio degli scatti di Berengo Gardin che offriamo ai nostri visitatori.»[/quote_box_center]

 

La mostra resterà aperta al pubblico ad ingresso gratuito nei week-end

13 – 14 giugno
; 20 – 21 giugno 
; 27 – 28 giugno

La prenotazione è gradita ma non obbligatoria.

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY