Storie di un vento e di una bambina, 1965 © Toni Nicolini/ Archivio CRAF
Storie di un vento e di una bambina, 1965 © Toni Nicolini/ Archivio CRAF

MILANO. Le fotografie di Toni Nicolini saranno al centro della nuova mostra “Poesia del reale” a Forma Meravigli, una retrospettiva che presenta l’opera del fotografo scomparso nel 2012. Le sue fotografie, realizzate dagli anni Sessanta ai Duemila, testimoniano uno sguardo attento e partecipe al nostro tempo e ai mutamenti della società e in mostra si potrà ammirare una selezione ampia e accurata delle immagini che Nicolini ha realizzato in 50 anni di carriera.

 

Sulla strada del Santuario di S.Maria delle Grazie, Mantova, 1973 © Toni Nicolini/ Archivio CRAF
Sulla strada del Santuario di S.Maria delle Grazie, Mantova, 1973 © Toni Nicolini/ Archivio CRAF

 

Nel racconto di Giovanna Calvenzi si scopre che per lunghi anni Toni Nicolini ha realizzato le campagne di fotografiche per i libri del Touring Club Italiano in molte regioni italiane e in Europa e ha condiviso con Luigi Crocenzi l’avamposto ideologico –nei primi anni Sessanta– del Centro per la Cultura della Fotografia.

Marcia per la Sicilia Occidentale e per un mondo nuovo, 1967 © Toni Nicolini/ Archivio CRAF
Marcia per la Sicilia Occidentale e per un mondo nuovo, 1967 © Toni Nicolini/ Archivio CRAF
Ancora, dice la Calvenzi, “La sua fotografia è caratterizzata da una profonda sensibilità grazie alla quale l’impegno del racconto sociale si stempera in una narrazione poetica. Uomo del Nord, amava il Sud, marciava con Danilo Dolci per l’acqua e contro le mafie, raccontando un’inedita Sicilia senza sole e accompagnava l’amico pittore Ernesto Treccani raccontando l’epopea dell’immigrazione”.
Manifestazione operaia all’Arena, Milano 1969 © Toni Nicolini/ Archivio CRAF
Manifestazione operaia all’Arena, Milano 1969 © Toni Nicolini/ Archivio CRAF
Toni, per sua ammissione, si avvicina alla fotografia grazie all’edizione milanese della mostra “The Family of Man” (1959), scopre anzi che grazie alla fotografia può coniugare la cultura umanistica e quella scientifica, trovando quindi una soluzione pratica per risolvere la sofferta dualità che da tempo lo travagliava.
Grattacielo Pirelli, Milano 1965 © Toni Nicolini/ Archivio CRAF
Grattacielo Pirelli, Milano 1965 © Toni Nicolini/ Archivio CRAF
Luoghi, eventi quotidiani e persone si incrociano nella sua narrazione, da subito, fin dagli inizi. Nicolini è attento a quanto e a quanti lo circondano ma usa la fotografia ignorando gli echi delle derive neorealiste, seguendo una propria visione che ricompone le asperità, alla scoperta della poesia della vita.
Melissa, 1963 © Toni Nicolini/ Archivio CRAF
Melissa, 1963 © Toni Nicolini/ Archivio CRAF
Poesia del realeFotografie di Toni Nicolini
Dove: Forma Meravigli, via Meravigli 5, Milano
Quando: dal 15 settembre al 23 ottobre 2016
Orari: Mercoledì, venerdì, sabato e domenica 11.00–20.00. Giovedì 12.00–23.00.
Lunedì, martedì chiuso.
Ingresso: intero 8 euro; ridotto 6 euro
#PoesiaDelReale
L’esposizione è promossa e organizzata da CRAF.Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia di Spilimbergo in collaborazione con Fondazione Forma per la Fotografia. 

Comments

comments

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY