SAVIGNANO SUL RUBICONE. Life è un progetto partecipativo promosso da Si Fest Off che vuole rendere omaggio al film di Terrence Malick, Palma d’Oro a Cannes 2011.

L’idea è quella di realizzare con la collaborazione di un artista o collettivo artistico, un’installazione multisensoriale e interattiva che rappresenti, preferibilmente in forma stilizzata, un albero o struttura affine, di grandi dimensioni da inserirsi in uno spazio circoscritto e delimitato all’interno del perimetro urbano.

 

[quote_box_center]I rami dell’albero, inizialmente spogli, occupano uno spazio vergine e indefinito, intrecciandosi come un fitto corpus di braccia, bramose di afferrare… ricordi. Il corso della vita di ogni uomo è costellato da una moltitudine di esperienze alcune positive, edificanti, altre dolorose, strazianti. Cresce veloce l’albero della vita, col suo incessante scorrere di eventi che come un flusso inarrestabile ci avvolge e travolge. Ma quali e quanti sono quelli davvero significativi? Quelli di cui, anche se lontani nel tempo, ricordiamo ogni dettaglio, ogni più piccola sfumatura? Quelli profondi, determinanti, che hanno causato trasformazioni e cambiamenti unici e irripetibili? Life vuole dare voce ai vostri/nostri ricordi, attimi impressi nella nostra mente di cui oltre a serbarne memoria, possediamo anche un’immagine, una fotografia, magari sbiadita col tempo, deteriorata, ma traccia indelebile di un passato sempre presente.[/quote_box_center]

 

Attraverso una call gli organizzatori del Si Fest Off invitano la gente del luogo così come i prossimi visitatori del festival a prender parte ad un progetto “working in progresscondividendo i propri ricordi, le proprie riflessioni inviandoci un’immagine corredata da un breve testo sul retro, a spiegazione dell’accaduto.

 

[quote_box_center]Ricordi individuali, fondamentali per il singolo, ma microscopici e quasi insignificanti di fronte all’immensità dell’universo, frammenti di un mosaico molto complesso, ricordi che si intrecciano confondendosi e amalgamandosi con quelli di altri, unica via questa per spostare la riflessione dal proprio vissuto a concetti più profondi e universalmente validi per l’umanità: la vita, la morte, l’aldilà, la nascita, l’infanzia e la mentalità del mondo contemporaneo che mette in luce una riflessione sull’evoluzione del macrocosmo dell’universo e dei microcosmi costituiti dalle esistenze di ognuno di noi.[/quote_box_center]

Comments

comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here