REGGIO EMILIA. Ultimo weekend di apertura per le tantissime mostre allestite presso ViaDueGobbiTre. Il condominio-fucina dei creativi, sito nell’omonima via in città, dietro Piazza Casotti, raggruppa gli ateliers di diversi artisti e operatori culturali. Qui il dialogo tra arte e spazio è molto forte e si intensifica ogni anno in occasione di Fotografia Europea, quando le porte vengono aperte ad artisti del mondo dell’immagine e alla cittadinanza.

 

Calò
Calò

 

Il tema dell’ottava edizione della kermesse, “Cambiare. Fotografia e responsabilità”, qui è declinato in vari modi. L’originalità come sempre non manca e, già in occasione della tre giorni inaugurale (venerdì, sabato e domenica scorsi), è stata premiata vedendo questa location pienissima di gente. Ha attirato appassionati di fotografia e arte in genere, così pure semplici curiosi. Riuscire a visitare questo spazio, lo scorso weekend, è stato dunque quasi un’impresa. Era tutto esaurito: dalle cantine, al cortile interno, dai balconi fino agli ateliers degli ultimi piani.

 

Michele Grassi
Michele Grassi

 

Per chi non avesse fatto in tempo a farci un salto, ha la possibilità di rifarsi questo fine settimana prima della chiusura delle diverse mostre allestite all’interno. Venerdì (ore 18-24), sabato (ore 10-24) e domenica (ore 10-20) ecco che cosa si può ammirare.

 

Aldo Palazzolo
Aldo Palazzolo

Ci sono le proposte di otto artisti che hanno partecipato al progetto “Synap(See)” – ovvero gli scatti di Giovanni Presutti, Emanuela De Luca, Paola Fiorini, Andrea Buzzichelli, Francesco Comello, Stefano Parrini, Antonella Monzoni, Daniele Lira –  e quelle dei vincitori del concorso organizzato dal portale di critica fotografica “2Photo”. In quest’ultimo caso si tratta di Laura Ragazzi, Francesco Mollo, Giuseppe Lo Schiavo, Vaydehi Khandelwai e Fabiana Belmonte.

Poi gli artisti residenti Pietro Anceschi, Laura Cadelo, Fabrizio Fontanelli, Isabelle Roth, Laura Sassi, Alessandra Zini, oltre a proporre il loro lavoro – fatto di installazioni, acqueforti e tanto altro -, ospitano gli scatti di altri creativi dediti alla fotografia e con carriere importanti all’attivo.

Tra questi fotografi, ci sono Alfredo Anceschi, che lavora per la Fondazione I Teatri di Reggio Emilia e al piano terra di ViaDueGobbiTre ha allestito la mostra “Camminando”; Pietro Bandini ha realizzato “Mutha”; Alessandra Calò “Vite senza fine”, un progetto dedicato alle Officine Reggiane e al mondo del lavoro di ieri e di oggi. Inoltre si possono ammirare i lavori di Roberto Cifarelli – specializzato in installazioni e foto di scena -, di Mariangela D’Avino, Irene Ferri, Michele Grassi, Lucia Levrini, Pietro Magnani, Pietro Millenotti. Troviamo Aldo Palazzolo che, in “Liquid Light. L’immagine Liberata”, mostra parte dei suoi ritratti fatti ai più grandi protagonisti del mondo della cultura contemporanea. E ancora: Amos Rhum, Anna Svelto, Fabio Mezzani, Carlo Vannini – nel negozio adiacente di Laura Cadelo – e Alessandro Vinci, con un reportage sugli orti urbani di Milano.

Anceschi
Anceschi

Si ricorda che la proposta di ViaDueGobbiTre fa parte del percorso di mostre cosiddette “Collegate” alle ventuno esposizioni istituzionali di Fotografia Europea 2013. Esposizioni istituzionali organizzate dal Comune di Reggio e che, in questo caso, saranno invece visitabili fino al 16 giugno. Per maggiori informazioni, consultare il sito: www.fotografiaeuropea.it

 

Comments

comments

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY