Chi ha vinto il Premio Bastianelli 2016

Ecco i tre vincitori del Premio Bastianelli dedicato ai migliori libri fotografici pubblicati in Italia.

0
2883
la plume plongea la tete

 

Antonella Monzoni, Piergiorgio Branzi e Sara Palmieri. Sono questi i vincitori dell’edizione 2016 del Premio Bastianelli dedicato ai migliori libri fotografici in Italia. Il premio intende mettere in risalto i protagonisti della fotografia, l’alta qualità del progetto editoriale e, nello stesso tempo, sostenere pubblicazioni autoprodotte in tiratura limitata che esplorano in modo critico e di ricerca il territorio di confine tra fotografia, arte, grafica e design.

 

 

FERITA ARMENA. ANTONELLA MONZONI. 

Opera di autore italiano

 

Antonella Monzoni con il libro Ferita Armena, edito da Gente di fotografia Edizioni

“Antonella Monzoni con le sue intense e profonde immagini in bianco e nero conduce un’esplorazione nella memoria e nella cultura di un popolo che non ha dimenticato la sua ferita restituendoci con intensità il dramma, la forza e la speranza della comunità armena. Il libro, curato da Gente di fotografia Edizioni, impeccabile nella grafica, è un esempio di reportage contemporaneo di grande spessore.”

 

 

 

IL GIRO DELL’OCCHIO. PIERGIORGIO BRANZI. 

Premio speciale con Menzione d’Onore

 

Piergiorgio Branzi con il libro Il giro dell’occhio, edito da Contrasto

“Viaggio autobiografico di un grande Maestro della fotografia italiana del Novecento che, oltrepassando con stile e curiosità intellettuale i confini tra pittura, fotografia e reportage sociale si racconta e ci svela, attraverso un raffinato bianco e nero, una stagione importante della cultura italiana e non solo.”

 

 

 

LA PLUME PLONGEA LA TETE. SARA PALMIERI

Opera autoprodotta 

 

“Il lavoro di Sara Palmieri affronta poeticamente il labile confine tra visibile ed invisibile con la capacità di suscitare emozione e invita ad entrare nella costruzione editoriale inducendo il lettore /spettatore al dialogo sia concettuale che tattile con l’oggetto di libro d’artista. Convince per la sua capacità di incarnare lo spirito di libertà e sperimentazione che dovrebbe contraddistinguere il self -publishing”.

 


 

MENZIONI SPECIALI

PEAK di Nicolò Degiorgis edito da Rorhof

MAA di Federico Carpani, self published

 

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY