fbpx
MostreItaliaPanorama Monopoli: una mostra diffusa tra foto e arte...

Panorama Monopoli: una mostra diffusa tra foto e arte per scoprire il territorio

-

spot_img

Panorama Monopoli è la nuova tappa della mostra diffusa promossa da Italics, il primo consorzio in Italia che riunisce oltre sessanta tra le più autorevoli gallerie d’arte antica, moderna e contemporanea attive su tutta la Penisola.

Dal 1° al 4 settembre, dunque, nella bella città di Monopoli, a Bari, ospiterà questo atteso evento con mostre sparse per tutto il centro storico.

Monopoli. Veduta di Cala Porta Vecchia. Photo © Ignazio Silicati, Comune di Monopoli
Monopoli. Veduta di Cala Porta Vecchia. Photo © Ignazio Silicati, Comune di Monopoli

Panorama: la mostra diffusa nelle località italiane

“Panorama” è il progetto di mostra diffusa a cura di Vincenzo de Bellis, direttore associato e curatore per le arti visive del Walker Art Center di Minneapolis.

Alla sua seconda edizione, questo evento avviato lo scorso anno a Procida, propone un itinerario tra arte, architettura, antichità e contemporaneo. Il tutto accompagnato da un calendario di occasioni di approfondimento come appuntamenti aperti al pubblico, performance e progetti speciali.

A cadenza periodica, dunque, alcune tra le località più straordinarie del paesaggio italiano ospiteranno le mostre di Panorama, diverse da luogo a luogo per attivare una collaborazione con le energie attive sui vari territori.

Massimo Vitali, Masso delle Fanciulle Swimmer, 2017, stampa lightjet da file digitale originale su carta fotografica, Diasec con cornice in legno, 187 × 247,5 cm. Courtesy l'artista e Galleria Mazzoleni, Londra – Torino
Massimo Vitali, Masso delle Fanciulle Swimmer, 2017, stampa lightjet da file digitale originale su carta fotografica, Diasec con cornice in legno, 187 × 247,5 cm. Courtesy l’artista e Galleria Mazzoleni, Londra – Torino

Panorama Monopoli: quando l’arte abbraccia il territorio

Il percorso in mostra abbraccia l’antico centro storico della cittadina adriatica e si dispiega lungo una costellazione di 20 spazi espositivi, tra palazzi, chiese, piazze, edicole votive nascoste nei vicoletti e chiassi. Qui sono ospitate 70 opere dal Quattrocento e ad oggi che includono 7 lavori performativi, realizzate da 60 artisti internazionali appartenenti a epoche, generazioni e nazionalità differenti.

Lisetta-Carmi, Alberobello, 1960 © Lisetta Carmi-Martini & Ronchetti
Lisetta-Carmi, Alberobello, 1960 © Lisetta Carmi-Martini & Ronchetti

L’omaggio a Lisetta Carmi

Italics celebra l’esemplare esperienza artistica di un’autrice fondamentale per il territorio con il conferimento dell’Italics d’Oro all’artista e fotografa Lisetta Carmi.

Lisetta Carmi sarà la protagonista di un progetto speciale sviluppato in collaborazione con il festival internazionale di fotografia e arte PhEST – See Beyond the Sea che prevede una mostra di scatti inediti realizzati nel 1960 tra Puglia e Basilicata, presentata in anteprima durante la premiazione in calendario per venerdì 2 settembre 2022, che resterà aperta al pubblico per tutta la durata del festival, dal 9 settembre al 1° novembre 2022.

Info: italics.art