Morto George Mendonsa, il marinaio che baciò l’infermiera alla fine della guerra

906
George Mendonsa
la celebre foto del bacio

Quella del marinaio che bacia l’infermiera è di certo una fotografia rimasta scolpita nella memoria di tanti. Una foto catturata (quasi) per caso, a Times Square, il 14 agosto del 1945, mentre erano in corso i festeggiamenti del V-J Day. Un giorno importante che segnava il giorno della resa del Giappone e quindi la fine della seconda guerra mondiale.

Quel ragazzo, in divisa da marinaio, è George Mendonsa, scomparso oggi all’età di 95 anni, due giorni prima del suo 96esimo compleanno.

La celebre fotografia è stata scattata da Alfred Eisenstaedt ed è stata pubblicata sulla rivista Life diventando così una delle immagini più famose del 20esimo secolo.

I due, Greta Zimmer Friedman e George Mendonsa, in realtà non si conoscevano e Alfred Eisenstaedt, in diverse interviste, confermò la genuinità dello scatto. “Ho visto quel ragazzo, vestito di nero, muoversi tra la folla. Aveva baciato qualche altra ragazza ma poi ne ha stretta una sè vestita di bianco. Allora ho afferrato la mia Leica e ho scattato. Quattro immagini. Ma solo in una era giusta e bilanciata e se la ragazza avesse indossato un abito nero, quella foto l’avrei di certo scartata”.

La ragazza, Greta Friedman, assistente in una clinica dentistica, è scomparsa nel 2016 a 92 anni. “Mi ha afferrato con forza e strinto a sè – ricordò in diverse interviste – è lui che mi ha baciata”.

I loro nomi furono resi noti solo molti anni dopo grazie ad un riconoscimento facciale avanzato da un ricercatore. Nella foga dei festeggiamenti, infatti, Eisenstaedt li perse di vista non riuscendo a chiedere le loro generalità. E negli anni successivi tantissimi si sono fatti avanti, dicendo che quelli ritratti nella celebre fotografia erano loro. Poi finalmente i loro nomi. E il resto è storia.