Home Project Vetrinette: micro racconti di quotidianità e di storie di vita

Vetrinette: micro racconti di quotidianità e di storie di vita

Paolo Riolzi Vetrinetta Milda Di Giacomo

MILANO. E’ un progetto pubblico di Paolo Riolzi (e per la curatela di Matteo Balduzzi) quello ospitato nelle sale del Museo di Fotografia Contemporanea fino al 6 settembre. Si chiama “Vetrinette” e il titolo è tutto un programma visto che il fotografo ha chiamato a rapporto tutti i cittadini di Cinisello Balsamo chiedendogli di ‘aprire le porte’ delle loro case per scoprire, fotografare e costruire la storia delle vetrinette custodite al loro interno.

Un progetto di certo originale, finanziato dalla Fondazione Cariplo, e dedicato ad uno degli elementi d’arredo che raccolgono, custodiscono e mettono in mostra gli affetti e le storie personali.

Considerate nel loro insieme, le vetrinette costituiscono un vero e proprio paesaggio sociale formato da infiniti micro-racconti del quotidiano, e arrivano così a comporre una fotografia-mondo dell’identità collettiva.

Il progetto “Vetrinetta”, intraprende con ironia, curiosità e affetto, un lungo viaggio nel tessuto sociale della città di Cinisello Balsamo, operando all’interno della dialettica tra pubblico e privato, tra storia personale e identità collettiva, per riattivare attraverso dispositivi differenti un processo di dialogo tra le persone e tra le generazioni.

 

 

 

 

[quote_box_center]

Il progetto opera attraverso il coinvolgimento di un gruppo di giovani del territorio e si articola in una serie di step:

–  il censimento delle vetrinette esistenti sul territorio, che andranno a costituire un vero e proprio archivio collettivo che sarà consultabile all’interno della mostra e on line;

– una serie di interviste condotte da giovani ricercatori guidati dal sociologo Paolo Volontè, che approfondiscono le biografie personali  dei partecipanti a partire dagli oggetti contenuti nelle vetrinette, attraverso il racconto di storie, ricordi ed emozioni;

– una mostra al Museo di Fotografia Contemporanea che si terrà dal 15 marzo al 6 settembre 2015, nella quale saranno presentate le riproduzioni fotografiche in scala 1:1 di alcune vetrinette e sarà consultabile l’archivio di tutte le vetrinette censite e le interviste realizzate. L’archivio sarà implementato durante la mostra attraverso la partecipazione diretta dei cittadini;

– una grande vetrinetta pubblica allestita all’esterno del Museo, nella quale ognuno potrà portare un oggetto e contribuire al racconto collettivo della città;

– una serie di caffè nelle case dei partecipanti al progetto che rappresentano un momento di scambio informale tra cittadini e visitatori del museo;

– una pubblicazione che sarà presentata a giugno 2015 e che si configurerà come una storia della città attraverso le vetrinette custodite nelle case e i racconti dei loro abitanti.

[/quote_box_center]

Chiunque abiti a Cinisello Balsamo, dunque, può contribuire segnalando la propria vetrinetta alla mail info.progettovetrinetta@gmail.com

Exit mobile version