Artissima 2018 celebra il suo venticinquesimo anniversario e aprirà le porte ai suoi oltre 50.000 visitatori da venerdì 2 a domenica 4 novembre
all’Oval di Torino.


Diretta per il secondo anno da Ilaria Bonacossa, Artissima è riconosciuta a livello internazionale per l’attenzione alle pratiche sperimentali
e come trampolino di lancio per artisti emergenti e gallerie di ricerca,
diventando un appuntamento unico, che attrae ogni anno un pubblico di
collezionisti, professionisti del settore e appassionati. 

Il fil rouge della venticinquesima edizione è “il tempo” (Time is on our side – Il tempo è dalla nostra parte) inteso non come statica cristallizzazione del
ricordo e della celebrazione, ma proposto come flusso dinamico, in grado di
imprimere il ritmo del cambiamento, preservando la sospensione temporale dell’emozione dell’opera d’arte.

artissima 2018 torino
artissima torino (foto Facebook)

Le novità 2018

Una nuova sezione, Sound, dedicata alle indagini sonore contemporanee con 15 progetti monografici dedicati al suono, selezionati da un duo internazionale di curatori: Yann Chateigné Tytelman, curatore e critico d’arte a Berlino e professore associato di storia e teoria dell’arte, HEAD, Ginevra e Nicola Ricciardi, direttore artistico, OGR – Officine Grandi
Riparazioni, Torino.
E poi, Art Editions & Multiples, la sezione nata nel 2012 che ospita gallerie
specializzate in edizioni e multipli di artisti, dall’edizione 2018 si apre a project space e spazi no profit e diventa Art Spaces & Editions.

Ancora, nasce Artissima Experimental Academy, un nuovo progetto formativo in collaborazione con Combo, con una serie di incontri
per professionisti del settore artistico.
Artissima Junior, ideato e creato in collaborazione con Juventus, è un
progetto che coinvolge i giovani visitatori della fiera in un’esperienza artistica immersiva e partecipata mentre Alfabeto Treccani è il nuovo progetto di Artissima in collaborazione con Treccani: un racconto enciclopedico per immagini dell’arte italiana contemporanea attraverso una serie di multipli d’arte concepiti ad hoc da artisti italiani di diverse generazioni.

artissima 2018 torino
artissima torino (foto Facebook)

Spazio alla fotografia

Tra le tante gallerie ospitate all’interno della manifestazione molte ospiteranno anche alcune opere fotografiche. Come Häusler di Monaco, che per la sezione Back To The Future, proporrà un progetto di Hamish Fulton e Mohammad Ghazali alla Ab-Anbar dall’Iran E poi le fotografie di Algirdas Šeškus allo stand della galleria spagnola pm8; di Fatoumata Diabaté alla 50 GOLBORNE del Regno Unito, di Ken Matsubara alla MA2GALLERY dal Giappone e di Péter Puklus allo stand della galleria ungherese Glassyard Gallery.

Questo solo per farvi un esempio. Perché Artissima sarà un’occasione bella per scoprire da soli l’arte, nuove realtà artistiche e gallerie oltre ai giovani artisti e i loro lavori.

artissima 2018 torino



E poi incontri. Come quello di domenica 4 novembre alle 16,30 con Emanuele Chieli, presidente Camera – Centro Italiano per la Fotografia (Torino) ed Eva Fabbris, curatrice Fondazione Prada (Milano). E la presentazione dei finalisti di Sunday Photo La Stampa, la prima edizione del nuovo talent de La Stampa dedicato ai fotografi per hobby. Tre incontri per i giorni della manifestazione con Marco Zatterin (vicedirettore, La Stampa), Rocco Moliterni (giornalista, La Stampa) e Fabio Bucciarelli (fotografo e scrittore)




artissima 2018 torino

Info

Apertura al pubblico
Artissima: 2-3-4 novembre 2018, ore 12.00-20.00
OVAL Lingotto Fiere | via Giacomo Mattè Trucco, 70 – Torino
Sound @ OGR: 2-3-4 novembre 2018, ore 11.00-20.00
Biglietti:
Intero: € 18,00
Ridotto: € 13,00 *
Abbonamento 3 giorni: € 36,00

*Ragazzi 12-18 anni. Over 65. Studenti universitari su presentazione del
libretto universitario. Militari in divisa. Ingresso gratuito per disabili con
accompagnatore.


www.artissima.it


Comments

comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here