Appuntamenti Bookcity Milano 2019. Tutti gli appuntamenti con la fotografia

Bookcity Milano 2019. Tutti gli appuntamenti con la fotografia

-

Torna, dal 14 al 17 novembre 2019, l’appuntamento con BookCity Milano 2019. Come nelle scorse edizioni non mancheranno spazi dedicati alla fotografia. Via libera quini a presentazioni e incontri dedicati a libri, oltre a mostre e talk su varie tematiche (come il diritto d’autore).

Che aspettate a scoprirli? Scorrete la pagina e vedete se cè qualche incontro che fa per voi.

programma_Castello_Sforzesco_ph: Yuma Martellanz (book city 2018)

Le presentazioni

Antonio Biasucci. Il Mediterraneo è un immenso archivio ed un profondo sepolcro.

Con Antonio Biasiucci, Lina Marigliano e Alberto D’Angelo. Letture di Teresa Acerbis

Giovedì 14 novembre, ore 18 – Bottega d’Arte Cecé Casile

L’evento ruota intorno alla presentazione di Molti, progetto in forma di libro ideato e realizzato da Ilfilodipartenope con Antonio Biasiucci, Valerio Magrelli e Mimmo Paladino. Progetto-libro che nasce dal lavoro fotografico di Biasiucci con i migranti dell’isola di Chios e si arricchisce dei contributi di Magrelli e Paladino.

La presentazione del libro a cui interverranno Antonio Biasiucci e Lina Marigliano e Alberto D’Angelo, curatori del progetto, sarà preceduta dalla proiezione del video realizzato da Biasiucci con musiche di Pasquale Scialò e voce di Cristina Pucci. Letture di Teresa Acerbis.

Chi verrà dopo di noi? Le immagini di Frans Lanting

Venerdì 15 novembre, ore 17, Palazzo Reale – Sala Conferenze

Chi verrà dopo di noi? Telmo Pievani, filosofo della scienza ed evoluzionista, risponde a questo interrogativo nel libro di Contrasto La Terra dopo di noi indagando, sotto la guida delle fotografie di Frans Lanting, l’evoluzione del nostro pianeta. Immaginandolo tra qualche anno privo della ingombrante e distruttiva presenza dell’uomo, primo essere vivente auto-minacciato e consapevole di esserlo.


Babambombo wow! Uno sguardo sul Congo

Venerdì 15 novembre, ore 18 – Bolzano29

Con Paola Meloni, Longo Issyia e Kabolo Paudi Paul Ngoi. A cura di Bolzano29

Babambombo wow! è un’esclamazione di bellezza e stupore usata dai bambini del Congo. Partendo dalla mostra fotografica di Paola Meloni, che ha immortalato attimi di quotidianità prima dello scoppio della guerra civile, l’incontro vuole essere un momento di scoperta del paese più grande dell’Africa Centrale. Un viaggio tra passato e presente con gli scrittori Longo Issyia e Kabolo Paudi Paul Ngoi per avvicinarci alle tradizioni del Congo.

bookcity milano 2019
LETTURA360, Inaugurazione alla Triennale ph: Marta Gentilino

Vietato fotografare: guida alla sopravvivenza nella giungla delle immagini

con Federico Montaldo e Grazia Dell’Oro

Venerdì 15 novembre, ore 14,30 – Archivio di Stato

«Qui non si può fotografare!». «Questa immagine non la puoi pubblicare!» «Se pubblichi su Facebook, le foto diventano di proprietà di Facebook!» In un’epoca di diffusione e condivisione continua di immagini, a tutti è capitato di sentire queste frasi, oppure di domandarsi cosa è lecito e cosa è vietato fotografare, cosa è permesso pubblicare sui social, su un sito, in un libro e per quali fotografie dobbiamo essere autorizzati. L’avv. Federico Montaldo, con il libro ‘Manuale di sopravvivenza per fotografi‘ ci accompagna attraverso la comprensione delle norme di base che regolano la produzione e la condivisione delle immagini, quali sono i nostri diritti e quali gli obblighi da rispettare e come è consigliato attrezzarsi per evitare brutte sorprese.

La fotografia, soprattutto

con Silvia Paoli, Giorgio Zanchetti e Italo Zannier

Venerdì 15 novembre, ore 16 – Castello Sforzesco

Italo Zannier è stato un pioniere della storia della fotografia in Italia. La sua attività e il suo pensiero critico hanno formato intere generazioni di fotografi e di studiosi. Nella conversazione ripercorre la sua intera carriera, esito di uno straordinario percorso condotto tra ricerca storica, impegno critico e riflessione militante.

Milano ritratti di fabbriche revisited: la periferia rivelata

Con Giovanna Calvenzi, Roberta Valtorta, Stefania Aleni e Giuseppe Corbetta

Sabato 16 novembre ore 18, – SIAM – Società d’Incoraggiamento d’Arti e Mestieri – miFAC Gallery

Milano ritratti di fabbriche 35 anni dopo è un progetto di Giuseppe Corbetta, Stefano De Crescenzo e Andrea Corbetta che documenta lo stato attuale di oltre 200 fabbriche della periferia di Milano fotografate da Gabriele Basilico alla fine degli anni ’70. L’incontro con l’autore del libro Milano sud ritratti di fabbriche 35 anni dopo farà il punto sul significato storico, sociale e urbanistico di indagare fotograficamente la città a partire da una “soglia” temporale, rappresentata dal lavoro di Gabriele Basilico su Milano negli anni 1978-80.

bookcity milano 2019
scritta Castello Sforzesco. ph: Yuma Martellanz

La vita disegnata di Gerda Taro

Con Sara Vivan e Helena Janeczek

Sabato 16 novembre, ore 18,30 – Forma Meravigli

Da un linguaggio visivo all’altro, dalla fotografia alla graphic novel, l’incontro sarà l’occasione per raccontare attraverso un nuovo linguaggio la vita della leggendaria fotografa Gerda Taro, grazie al volume disegnato e sceneggiato da Sara Vivan.

Guidati anche dalle parole di Helena Janeczek, vincitrice del Premio Strega 2018 con il suo libro “La ragazza con la Leica“, si racconterà in breve la vicenda di Gerda, il suo rapporto con un secolo nuovo. Ma anche la sua storia personale, d’amicizia e d’amore, con i colleghi dell’epoca e soprattutto con Endre, con cui creeranno insieme la figura di Robert Capa.

Un pioniere dell’attimo: Vito Liverani, il fotografo dello sport italiano

Con Federico Meda, Sergio Meda e Gino Cervi

Sabato 16 novembre, ore 18,30 – Castello Sforzesco

Vito Liverani, nato nel 1929, a Modigliana, provincia di Forlì, ma milanese d’adozione, è stato per settant’anni il fotografo dello sport italiano. Per settant’anni ha saputo cogliere l’attimo di tutto quello che si muoveva sul ring, per strada, su pista, sui campi da calcio: da Fausto Coppi a Duilio Loi, da John Charles a Gianni Rivera. Pugni, gambe, bici, guantoni, fughe, ko, Vito li ha messi al centro della foto, in una frazione di secondo, in un clic.

«Ai miei tempi – dice – dopo ogni clic bisognava ricaricare la macchina. Avevo una sola pallottola, non la potevo sprecare. La tecnica è la velocità del cervello». Vito Liverani compie novant’anni il prossimo 5 febbraio 1929 ed è un archivio sterminato. Questo libro racconta la sua strepitosa memoria sentimentale.

Baustelle: (un) fotodiario in movimento

Con Francesco Bianconi, Gianluca Moro e Massimo Torrigiani

Domenica 17 novembre, ore 17 – Centrale District

Una band in viaggio per teatri, camere d’albergo, treni, aerei e bus.

I silenzi e gli applausi del pubblico, le attese, i vizi per ingannarle, le città attraversate per frammenti, secondo un fuso orario alternativo, dentro inquadrature d’occasione.

I musicisti arrivano già stanchi negli hotel è il racconto di Francesco Bianconi – cantante e compositore dei Baustelle – in tour con la band attraverso l’Italia, nell’accavallarsi delle stagioni e dei paesaggi, accompagnato dalle fotografie di Gianluca Moro, che li ha seguiti in questo assolato e acclamato migrare.

La fotografia e la scienza. Edoardo Boncinelli e Ferdinando Scianna

Domenica 17 novembre, ore 18,30 – Palazzo Reale

Edoardo Boncinelli, tra i più importanti genetisti e divulgatori scientifici del nostro paese, racconta, dialogando con il fotografo Ferdinando Scianna, il rapporto tra la scienza e la fotografia, dove quest’ultima non è solo strumento efficace per vedere il mondo, ma anche uno strumento fondamentale di ricerca. Il suo libro, Vedere il mondo, è edito da Contrasto.

Meme d’autore – Diritto d’autore, fotografia e memetica

Con Massimo Stefanutti, Gabriele Ferraresi e Ivan Carozzi. A cura di LUZ

Domenica 17 novembre, ore 20 – Teatro Franco Parenti

Le foto su internet sono di tutti? Posso usarle per farci quel che voglio? Possono usare una mia foto per farci un meme? No, no, e ancora no: perché le immagini di solito hanno qualcuno che ne detiene i diritti. Ma quei diritti, nel 2019, è ancora possibile tutelarli? Nella comunicazione politica del 2019 poi, tra un meme e l’altro e con il trolling di Stato ormai cifra stilistica di chi guida le democrazie occidentali, è facile che questo dettaglio sfugga. Facciamo il punto sul diritto d’autore, la memetica e le dinamiche della rete e dei social media con Gabriele Ferraresi, l’avvocato Massimo Stefanutti e Ivan Carozzi.

bookcity milano 2019
via G. Rosales | Foto Giuseppe Corbetta

Bookcity Milano 2019: le mostre da non perdere

Paolo Pellegrin. Una, dieci, cento Afriche – Triennale di Milano

L’esposizione, curata da Annalisa D’Angelo, realizzata per la X edizione del festival Pistoia – Dialoghi sull’uomo, approda in Triennale in occasione di BookCity Milano.
60 fotografie, in parte inedite, realizzate in Algeria, Egitto, Kurdistan, Palestina, Iraq, Usa, che sviluppano, spesso per sottrazione e opposizione, il tema dell’impervio percorso della convivenza oggi. La mostra ci conduce lungo i “confini dell’umanità”, documentando lo sforzo continuo necessario per convivere.
Completa l’esposizione un montaggio di video realizzati da Paolo Pellegrin in America sulle linee razziali che ancora dividono gli Stati Uniti, confini invisibili ma ancor più insormontabili di quelli fisici.

La mostra è aperta al pubblico gratuitamente dall’8 novembre al 1 dicembre. Visite guidate durante Bookcity.

Babambombo wow! Uno sguardo sul Congo Bolzano 29

Babambombo wow! è una mostra fotografica dedicata agli abitanti della regione del Kasai in Congo, entrato nel 2016 in una guerra civile devastante che sta creando un numero di morti, feriti e migranti inimmaginabile. Gli scatti sono stati realizzati a Tshimbulu, nella regione del Kasai centrale, prima di diventare focolaio della guerra civile, e immortalano una quotidianità ormai dimenticata. Paola Meloni ha immortalato attimi di quotidianità prima dello scoppio della guerra civile.

La Poesia è di tutti. Linguaggi, azioni e visioni poetiche nelle pagine de «la Lettura» Triennale di Milano

Copertine, fotografie, illustrazioni, visual data, graphic novel, frutto del lavoro de la Lettura in tutti questi anni. La mostra, curata da Gianluigi Colin e Antonio Troiano e progettata da Franco Achilli, ruota intorno ad uno dei linguaggi che più contraddistingue il lavoro dell’inserto: la Poesia. Questa sarà “esposta” in una dimensione originale, caratterizzata dalla contaminazione di forme e contenuti: artisti come Fabre, Fioroni, Jodice, Kiefer, Kosuth, Paladino, Pistoletto, Spalletti e Tatafiore dialogheranno con poeti passati e contemporanei attraverso opere realizzate per l’occasione.
Dal 16 novembre al 15 dicembre, martedì-domenica dalle 10.30 alle 20.30. Inaugurazione 15 novembre alle 18.30.

Milano Nord ritratti di fabbriche 35 anni dopoMifac Milano

Fino al 17 novembre lo Spazio MiFAC ospita la mostra “Milano Nord ritratti di fabbriche 35 anni dopo“, un’anteprima di 25 scatti in bianco e nero tratti dall’indagine storico-fotografica svolta da Stefano De Crescenzo e Giuseppe e Andrea Corbetta sullo stato attuale delle periferie industriali ritratte negli anni ’70 da Gabriele Basilico.

La mostra raccoglie una prima tranche di fotografie realizzate tra il 2017 e il 2019 che documentano la parte nord-ovest della città, da Garibaldi alla Certosa, da Musocco alla Bovisa, da Pero ad Affori, nell’intento di raccontare il significato dei luoghi dell’abitare e capire come Milano si è trasformata nel tempo.

bookcity milano 2019
© Paolo Pellegrin

Per tutte le info di Book city Milano 2019: bookcitymilano.it


Silvia Parmeggiani
Silvia Parmeggiani
Giornalista freelance, scrive di attualità, cultura e viaggi per diverse riviste, cartacee e online. Inoltre, si occupa di comunicazione e crea contenuti per aziende, soprattutto per il web. Appassionata d'arte, fotografia e new media, dal 2013 è co-fondatrice, redattore e responsabile dei social del webmagazine di fotografia “The Mammoth's Reflex”.

NUOVE DATE RIAPERTURE FESTIVAL FERRARA 2020

Ultimi articoli

Ren Hang, immagini che rompono i tabù

Il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato presenta per la prima volta in Italia un...

Women, le donne raccontate dai fotografi del National Geographic

Ci sono almeno una settantina di foto da vedere alla mostra “Women. Un mondo in cambiamento” alla...

Gianni Berengo Gardin, fotografie con testi d’autore

S'intitola "Come in uno specchio" la nuova mostra di Gianni Berengo Gardin a Milano.

Appuntamenti da non perdere

Borse di studio per i master di Spazio Labò

Fino al 29 giugno 2020 è possibile far richiesta di una borsa di studio per partecipare ad...

Corso online in Visual Storytelling

CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia Torino lancia il corso intensivo online in Visual Storytelling, in collaborazione con ICP-International...

Finding Vivian Maier, il documentario in streaming

È la storia di Vivian Maier al centro del nuovo appuntamento con DomenicaDoc, il programma di proiezioni...

You might also likeRELATED
Recommended to you