fbpx
AppuntamentiMiart 2022: torna a Milano la fiera d'arte moderna...

Miart 2022: torna a Milano la fiera d’arte moderna e contemporanea

-

spot_img

Miart 2022 torna a Milano. La fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea milanese sarà la prima fiera di settore del 2022 in Italia e tra le prime in Europa.

Nei padiglioni di Fiera Milano, per questa 26esima edizione diretta da Nicola Ricciardi, ci saranno gallerie operanti in 20 Paesi da tutto il mondo. Esposti capolavori del Novecento, delle ultime generazioni di artisti contemporanei e del design d’autore. Non mancherà anche la fotografia.

miart 2022
© Marco Beck Peccoz

Miart 2022: le date

Per tre giorni, dal 1 al 3 aprile, Miart 2022 si terrà negli spazi di Fiera Milano. Tre le sezioni principali dell’evento:

  • Established, la sezione principale che ospita in modo inedito gallerie che espongono opere della più stretta contemporaneità assieme a quelle dedicate all’arte del XX secolo, non tralasciando quelle attive nel settore del design da collezione e d’autore;
  • Decades, a cura di Alberto Salvadori, che esplora la storia del secolo scorso attraverso progetti monografici dagli anni ’10 del Novecento agli anni ’10 del Duemila
  • Emergent, la sezione a cura di Attilia Fattori Franchini dedicata alle giovani gallerie e che eccezionalmente verrà posta all’ingresso del percorso espositivo, così da dare risalto alla ricerca delle più recenti generazioni di galleristi e artisti.
miart 2022
© Marco Beck Peccoz

Una nuova identità per Miart Milano

Se Miart 2021 mirava a risintonizzare gli strumenti del mercato dell’arte dopo una lunga pausa, il principale obiettivo della 26esima edizione è dare il via a una nuova fase: al primo movimento di una nuova possibile sinfonia. Questo termine, mutuato dalla musica classica ma fonte di innumerevoli suggestioni, rappresenta non solo il desiderio di un settore pronto ad allungare il passo e a fare un salto in avanti, ma è anche un riferimento alla storia dell’arte e al susseguirsi nel tempo di movimenti che si intrecciano e si influenzano l’uno con l’altro.

L’idea di movimento ha giocato un ruolo centrale anche nello sviluppo della nuova identità grafica e dell’originale campagna fotografica di miart, affidata per la prima volta a Cabinet Milano, studio multidisciplinare fondato da Rossana Passalacqua e Francesco Valtolina. Per l’edizione 2022 Cabinet ha collaborato con la fotografa e coreografa tedesca Isabelle Wenzel, che ha fotografato se stessa in una serie di azioni e posizioni aerobiche focalizzando l’attenzione sulle qualità scultoree del corpo.

miart 2022
© Marco Beck Peccoz

Milano Art Week

Alla manifestazione e alle diverse iniziative si aggiunge anche la nuova edizione della Milano Art Week, che si svolgerà dal 28 marzo al 3 aprile in diversi punti della città. Il popolare appuntamento – sviluppato in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano – celebra le principali istituzioni pubbliche e le fondazioni private della città.

In occasione della fiera inaugurano infatti tutte le mostre principali della stagione, tra cui:

  • Useless Bodies? di Elmgreen & Dragset alla Fondazione Prada
  • Quando La Paura Mangia L’anima di Artur Zmijewski al PAC – Padiglione d’Arte Contemporanea
  • Yuli Yamagata da Ordet e Sunshine State di Steve McQueen da Pirelli HangarBicocca
  • L’Archivio Scanavino inaugura il suo nuovo spazio espositivo in piazza Aspromonte
  • Nella sala delle cremazioni del Tempio Crematorio inaugura il progetto NinnaNanna di Maurizio Cattelan frutto della collaborazione tra Museo del Novecento, Maurizio Cattelan’s Archive e il Cimitero Monumentale
  • L’ArtLine si anima con opere di Mario Airò, Alfredo Jaar e Kiki Smith

È poi possibile visitare le mostre già aperte in città, come:

  • la grande collettiva Tiziano e l’immagine della donna nel Cinquecento veneziano a Palazzo Reale
  • Anicka Yi Metaspore da Pirelli HangarBicocca
  • Role Play da Fondazione Prada – Osservatorio
  • Marcello Maloberti. Martellate alla Triennale Milano
  • Miriam Cahn alla Fondazione ICA
  • Stato di flusso di Pamela Diamante alla Fondazione Arnaldo Pomodoro.
miart 2022
© Marco Beck Peccoz

L’installazione fotografica di Giovanna Silva

Il legame tra Milano e la fiera è rafforzato anche da un’installazione fotografica realizzata appositamente per Miart da Giovanna Silva, che conduce la città all’interno del quartiere fieristico. Pensato come una naturale continuazione di City, I listen to your heart, intervento espositivo realizzato da Silva alla Triennale Milano nel 2021, il nuovo progetto propone una selezione di circa 500 fotografie scattate in città e proiettate per mezzo di una serie di schermi all’interno di Miart. Gli edifici più iconici del capoluogo lombardo, catturati dall’obbiettivo dell’artista, ne raccontano l’anima meno conosciuta e scontata.

miart 2022
© Marco Beck Peccoz

L’adesione alla Gallery Climate Coalition

Altra importante novità è l’adesione di Miart al capitolo italiano della Gallery Climate Coalition (GCC), organizzazione internazionale no-profit nata in nel Regno Unito al fine di facilitare la decarbonizzazione del settore dell’arte e la promozione di pratiche zero-waste.

Prima fiera in Italia a prendere parte all’iniziativa in modo attivo, mMart – che insieme a galleristi, direttori di musei, artisti e giornalisti è socio fondatore di GCC Italia – dedica uno stand apposito alla promozione del cambiamento collettivo e sistemico. Qui è esposta e messa in vendita l’opera The developed seed (organizing a system that can continuously construct itself), copperversion-sequence 497, 2022, di Loris Cecchini – donata dall’artista – il cui ricavato andrà a sostenere il lavoro di GCC.

miart 2022
© Marco Beck Peccoz

Miart 2022: biglietti e orari

fieramilanocity_MiCo,
viale Scarampo, gate 5, pad. 3, Milano
Telefono: 02.49977134
www.miart.it
Orari: venerdì 1.4 dalle 11.30 alle 20.00* | sabato 2/4 dalle 11.30 alle 20.00* | domenica 3/4 dalle 10.00 alle 17.00
Ticket: Intero 1 Ingresso (da inizio prevendita fino a 14.03 compreso) 15 euro | Intero 1 Ingresso (da 15.03 fino a fine mostra) 18 euro | Ridotto ragazzi 4 – 17 anni (da inizio prevendita fino a 14.03 compreso) 12 euro | Ridotto ragazzi 4 – 17 anni (da 15.03 fino a fine mostra) 14 euro
*Al fine di contenere possibili assembramenti, sono state definite due diverse fasce di ingresso per rispettare la capienza del padiglione.