fbpx
AppuntamentiContestCraf Open Call 2022: al via il concorso dedicato...

Craf Open Call 2022: al via il concorso dedicato ai giovani fotografi

-

spot_img

Sono aperte fino al 31 dicembre 2022 le iscrizioni per la Craf Open Call 2022. Il concorso, lanciato dal Craf (Centro di Ricerca ed Archiviazione della Fotografia) con sede a Spilimbergo, a Pordenone, è riservato agli under 35.

Un’occasione per puntare sulla visione delle nuove generazioni, oltre che incoraggiare e promuovere la crescita fotografica dei giovani fotografi.

Craf Open Call 2022: come si partecipa

La partecipazione al concorso è gratuita, non vi sono limiti di provenienza geografica e l’ammissione è intesa in accordo alle tempistiche e ai criteri previsti ed indicati nelle modalità di partecipazione.

Per partecipare basta iscriversi sul sito ufficiale del Craf, in cui è disponibile anche il regolamento completo con le modalità di partecipazione.

Il tema del concorso fotografico

Il tema di questa prima edizione del concorso è Disarmante. Un tema scelto con attenzione, visto il momento di particolare attualità della quotidiana narrazione militare di Paesi molto vicini a noi. Un termine a cui si possono attribuire molteplici significati e di conseguenza interpretazioni.

Questo aggettivo si utilizza per indicare qualcosa o qualcuno capace di eliminare ostilità e contrasto. Il prefisso dis-indica generalmente una negazione. Senza armi. E oggi più che mai sentiamo il bisogno di abbandonare la violenza e imbracciare l’arma della pace. Disarmare la guerra e armarci di coraggio. Disarmare l’odio e armarci di umanità. Può essere affiancato al contesto bellico e applicato a tutti i contesti possibili in cui disarmare restituisca lo spegnimento del fuoco ostile. La parola disarmante è anche sinonimo di scoraggiante, sconfortante proprio come l’indifferenza. Con queste sfumature l’Open Call disegna uno spazio aperto di interpretazioni e declinazioni fotografiche”.

La giuria e i premi

La giuria del concorso Craf Open Call 2022 è composta da:

  • Walter Guadagnini, direttore di Camera e direttore artistico di Fotografia Europea;
  • Tommaso Parillo, fondatore e direttore di Witty Books;
  • Enrico Stefanelli, direttore artistico Photolux;
  • Marianna Santoni, esperta in post-produzione a livello internazionale;
  • Pierpaolo Mittica, fotoreporter e membro del comitato scientifico del Craf.

Il premio consiste in un premio in denaro di 1500 euro e una mostra fotografica che verrà allestita nel corso della prossima rassegna del festival Friuli Venezia Giulia Fotografia, che si terrà a maggio 2023.