fbpx

Cortona On The Move 2015. Io vado. E voi?

-

CORTONA. Il 16 luglio parte quindi la quinta edizione del Festival internazionale di Fotografia in viaggio, Cortona on the Move 2015, sotto la direzione di Arianna Rinaldo, per il quarto anno consecutivo. Quindi, di nuovo, le stradine di Cortona nel cuore della Toscana, questa estate si animeranno di appassionati di fotografia e di professionisti del settore provenienti da tutto il mondo. Presentata a Milano negli spazi espositivi di Leica è stata un’occasione per discutere di fotografia alla presenza di photoeditor di rilievo come Renata Ferri.

 

 

la conferenza stampa di Cortona on the Move (ph Elisabetta Pina)
la conferenza stampa di Cortona on the Move (ph Elisabetta Pina)

 

La manifestazione prosegue fino al 27 settembre, ma il clou degli eventi, inaugurazioni, workshop e letture dei portfolio si concentrano nel primo weekend della kermesse: 16-19 luglio che si terranno nella Fortezza Medicea del Girifalco.

 

 

 

 

 

Questa edizione vedrà in mostra nomi del calibro di James Whitlow Delano con il lavoro Black Tsunami: Japan 2011 che indaga sui postumi del terremoto e maremoto giapponese del 2011 e dei conseguenti disastri nucleari. Delano ha fotografato gruppi di persone sopravvissute nei luoghi dove si trovano al momento della tragedia, come fossero delle statue di cera. Philippe Toledano con Maybe, un lavoro introspettivo epico sui possibili scenari futuri della sua vita: in una foto è anziano e malato, in un’altra è obeso e così via. Attraverso la creazione di queste immagini l’artista ha lavorato sulle sue paure più profonde ed è riuscito ad esorcizzarle. Chi non ha paura di morire vecchio, malato e solo, alzi la mano. Sono immagini che toccano tutti nel profondo dell’animo.

 

 

 

A queste si aggiunge un’interessante retrospettiva dell’opera di Mario Giacomelli e una sezione intera dedicata alla Russia a cura di Andrei Polikanov con opere di Alexander Gronsky e altri nomi importanti della fotografia russa.

Questo e molto altro attende tutti gli appassionati e i cultori della materia in quel di Cortona, io vado, voi? Bello vedere che in Italia qualcosa si muove anche per la fotografia, alla faccia di chi dice che qui tutto è statico.

Elisabetta Pina
Elisabetta Pina
Giornalista professionista, fotografa, blogger. Ha preso in mano la macchina fotografica a 5 anni. Faceva dei ritratti ai suoi genitori con una macchinetta che gli aveva regalato la nonna. "Ho decine di foto con i miei che si abbassano per entrare nella mia inquadratura che arrivava alle loro ginocchia. Da allora è stato il mio vizio: scattare, scattare e scattare". Attualmente nella redazione del settimanale Vero per la sezione attualità, costume e società. Per lo stesso gruppo ho lavorato anche sui mensili specializzati in salute, cucina, viaggi e benessere. Con Guido Veneziani Editore collaboro dal 2011. Nel 2013 sono stata assunta come photoeditor nella redazione di Monsieur e Spirito di Vino della Swan Group. Attualmente collaboro con West, quotidiano on line di politiche sociali e il web magazine di fotografia The Mammoth's Reflex. Ho due blog: iopartodasolaweb.blogspot.com (viaggi al femminile) e corroquandovoglio.blogspot.it (diario sul tentativo disperato di diventare runner). Da un anno sto lavorando al progetto personale: milano non fa schifo: la città ti parla.

Italia in attesa

spot_img

NUOVA FUJI X-H2s

spot_img

Ultimi articoli

Italia In-Attesa: 12 racconti fotografici di un Paese sospeso

Italia In-attesa, 12 racconti fotografici è il titolo della mostra che, fino all’8 gennaio, sarà ospitata a Palazzo da...

Festival della Fotografia Etica 2022 a Lodi: oltre 20 mostre da vedere

Dal 24 settembre al 23 ottobre, il Festival della Fotografia Etica 2022 torna a Lodi per raccontare il nostro...

Gianni Berengo Gardin: l’occhio come mestiere e la mostra a Roma

Con oltre 200 fotografie, la mostra fotografica "L’occhio come mestiere" al MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo...

You might also like
- potrebbero interessarti -