Cosa vedere a Miart 2023 Milano

-

spot_img

Torna, dal 14 al 16 aprile, l’appuntamento con Miart 2023 la fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea di Milano, organizzata da Fiera Milano e diretta da Nicola Ricciardi.

Crescendo è il titolo e la parola chiave della 27esima edizione con ben 169 gallerie partecipanti da 27 Paesi. Cresce anche il rapporto e lo scambio con la città, le sue istituzioni e i suoi cittadini grazie a una nuova edizione della Milano Art Week e a inedite collaborazioni con Triennale Milano e Fondazione Nicola Trussardi.

Luigi Ghirri Fidenza (Serie: Il profilo delle nuvole), 19851986 c-print, vintage,19.2 x 24.2 cm (7 1/2 x 9 1/2 in.) Copyrighit Fondo Ghirri and Mai 36 Galerie, Zurich
Luigi Ghirri Fidenza (Serie: Il profilo delle nuvole), 19851986 c-print, vintage,19.2 x 24.2 cm (7 1/2 x 9 1/2 in.) Copyrighit Fondo Ghirri and Mai 36 Galerie, Zurich

Cosa aspettarsi da Miart 2023

Crescendo è un termine che nel linguaggio musicale indica l’aumento graduale d’intensità del suono ma che in relazione alla fiera vuole sottolineare anche la progressiva crescita di partecipazione e di pubblico registrata negli ultimi due anni e il desiderio di continuare su questa traiettoria oltre il 2023.

Alla Fiera di Milano ci attendono:

  • 133 le gallerie che espongono opere d’arte moderna e contemporanea, tra cui fotografie;
  • 10 gallerie danno vita a un percorso che attraversa il Ventesimo secolo in una scansione per decenni;
  • 26 gallerie emergenti impegnate nella promozione delle generazioni più recenti di artisti.
Regina in lambretta, con il suo canarino, 1940 Courtesy Archivio Regina, Milano e Studio Dabbeni, Lugano
Regina in lambretta, con il suo canarino, 1940 Courtesy Archivio Regina, Milano e Studio Dabbeni, Lugano

Il Premio Orbital Cultura Nexi Group

Il premio Orbital Cultura – Nexi Group è dedicato alla fotografia e ha il fine di dotare i musei storici italiani di immagini contemporanee, di alta qualità, per favorire un continuo scambio di sguardi tra passato e presente.

A un artista, selezionato tra quelli rappresentati dalle gallerie delle sezioni Established e Decades, verrà commissionato un lavoro di documentazione fotografica, con un riconoscimento di 10.000 euro, degli esterni e degli spazi comuni di un polo museale. La prima edizione è dedicata al complesso delle Gallerie degli Uffizi. In giuria: Michele De Lucchi (architetto); Giovanna Silva (fotografa ed editrice) e Francesco Zanot (curatore e critico).

The Mammoth's Reflex
The Mammoth's Reflexhttps://www.themammothreflex.com
Tutte le news sulla fotografia condivise dalla redazione. Contact: redazione@themammothreflex.com

Fotografia Europea 2024

spot_img

Ultimi articoli

Cosa vedere alla Biennale della Fotografia Femminile di Mantova?

Giunta alla terza edizione, la Biennale della Fotografia Femminile di Mantova per il 2024 si trasformerà per un mese...

Eve Arnold, 170 fotografie da vedere a Forlì

Le sale del Museo Civico San Domenico di Forlì si aprono a una leggenda della fotografia del XX secolo:...

700 immagini per scoprire il mondo: a Lodi torna il Festival Fotografia Etica 2023

Tutto pronto a Lodi, per il Festival della Fotografia Etica edizione 2023. Come da tradizione, l'evento si svolgerà nella città lombarda...

You might also like
- potrebbero interessarti -