Una lezione di fotografia con John Morris

-

spot_img

ROMA. Lunedì 8 luglio John G. Morris sarà a Roma per tenere una lezione di fotografia presso l’Auditorium Parco della Musica. L’appuntamento è alle 19 in Sala Ospiti (biglietti 5 Euro) e l’incontro, organizzato dalla Fondazione Musica per Roma in collaborazione con Contrasto, avviene nell’ambito della mostra Life. I grandi fotografi in corso presso l’AuditoriumExpo fino al 4 agosto 2013.

 

images

 

John Morris è stato responsabile dell’ufficio londinese di Life durante la Seconda Guerra Mondiale. Oggi, all’età di novantasette anni, è considerato una delle figure più interessanti del fotogiornalismo del Ventesimo secolo. È lui il photo editor che ha documentato i momenti più significativi della storia moderna e che ha stretto un rapporto privilegiato con il mondo della fotografia e con i grandi fotografi del secolo scorso. Morris ha commissionato, redatto e pubblicato le foto che hanno contribuito definire la storia recente, ha lavorato a stretto contatto con alcuni dei più grandi fotografi del secolo scorso come Robert Capa, Henri Cartier-Bresson e W. Eugene Smith. Responsabile dell’ufficio londinese di Life durante la Seconda guerra mondiale, ha coordinato la copertura giornalistica dello sbarco in Normandia e ha editato le storiche foto di Capa del D-Day. Dopo la guerra è stato photo editor del mensile Ladies’ Home Journal, poi direttore esecutivo di Magnum Photos, redattore grafico per il Washington Post, e photo editor per il New York Times. Nel 1983 si è trasferito a Parigi come corrispondente del National Geographic. Vive tuttora a Parigi dove lavora come scrittore ed editor freelance.

 

morrisportrait

 

L’incontro all’Auditorium sarà quindi per Morris l’occasione per raccontare le storie che stanno dietro a dozzine di immagini famose che proietterà durante la sua lezione, offrendo un ritratto intimo degli uomini e delle donne che le hanno scattate.

La testimonianza di Morris, raccolta nella sua autobiografia Get the Picture. Una storia personale di fotogiornalismo recentemente pubblicata da Contrasto, è un resoconto appassionato e unico di oltre mezzo secolo di fotografia.

 

GET_THE_PICTURE_4dedddf6a1cd0

 

Sono un giornalista, ma non un reporter né un fotografo. Sono un photo editor. Ho lavorato con i fotografi, alcuni famosi e altri sconosciuti, per oltre cinquant’anni. Ho assegnato loro degli incarichi, a volte solo con pochi suggerimenti occasionali, altre con istruzioni dettagliate, ma la sfida è ogni volta la stessa: get the picture, procurati la foto. I fotografi sono i più avventurosi tra i giornalisti. Devono esserlo. A differenza di un reporter, che può mettere insieme una storia mantenendo una certa distanza, il fotografo deve essere sul luogo dove si svolge l’azione, qualsiasi pericolo o disagio comporti. Con un teleobiettivo può avvicinare il soggetto, ma niente deve frapporsi tra lui e la realtà. Deve essere nel posto giusto al momento giusto. Nessuna postproduzione può salvarlo. Deve mostrare quello che è. Il suo editor sceglie tra le sue foto per raccontare i fatti com’erano – ma erano proprio così? Giusto o sbagliato che sia, è la foto ad avere l’ultima parola.

Questo libro parla di professionisti dell’immagine, ma riguarda anche tutti noi che le immagini le consumiamo. È un libro che racconta una vita trascorsa in mezzo alle fotografie, con gli uomini e le donne che le hanno scattate. Inevitabilmente, è anche la mia visione del tutto personale dei nostri tempi.

John G. Morris

 

The Mammoth's Reflex
The Mammoth's Reflexhttps://www.themammothreflex.com
Tutte le news sulla fotografia condivise dalla redazione. Contact: redazione@themammothreflex.com

Fotografia Europea 2024

spot_img

Ultimi articoli

Mostre ed eventi: tutta la bellezza di Fotografia Europea 2024

È ormai tutto pronto per la nuova edizione di Fotografia Europea 2024 a Reggio Emilia. Il festival fotografico, ormai...

Cosa vedere alla Biennale della Fotografia Femminile di Mantova?

Giunta alla terza edizione, la Biennale della Fotografia Femminile di Mantova per il 2024 si trasformerà per un mese...

Eve Arnold, 170 fotografie da vedere a Forlì

Le sale del Museo Civico San Domenico di Forlì si aprono a una leggenda della fotografia del XX secolo:...

You might also like
- potrebbero interessarti -