Moderne icone di moda

-

spot_img

BOLOGNA. Appuntamento da non perdere alla Ono Arte di Bologna. Giovedì 17 ottobre alle 18.30, alla galleria bolognese (via Santa Margherita,10) si terrà infatti la presentazione di “Moderne icone di moda” il libro di Federica Muzzarelli edito da Einaudi. L’autrice converserà con Marco Bazzocchi

 

 

la locandina dell'evento
la locandina dell’evento

 

La fotografia, la moda e la modernità sono i tre campi che, in un continuo intreccio, si fondono e compenetrano dando luogo a quel fenomeno mass mediale che è la “fashion mass icon”. Sono sei le icone che Federica Muzzarelli indaga nel suo libro: Clèo de Merode, che ha fatto della sua immagine un vero e proprio marchio di fabbrica, Charles Baudelaire che nonostante gli attacchi feroci alla natura del mezzo fotografico lo utilizza per testimoniare il suo essere “total black dandy”, Annemarie Schwarzenbach, che con il suo look androgino anticipa numerose figure che nel corso del Novecento hanno fondato la loro identità mediatica – e non – sull’ambiguità di genere, Vaslav Nijinsky, anima dei Ballets Russes di Diaghilev, che diffondendo la sua immagine attraverso diverse riviste, contribuisce a fondere territori fino a quel momento percepiti come distanti tra loro, come la moda e la musica insieme alla fotografia, Nancy Cunard che ha dato vita a vere e proprie “metamorfosi fotografiche” da leggersi, come sostiene l’autrice stessa, come “performance estetiche, testimonianze di evasione e messe in discussione dei codici irrigiditi dalla consuetudine” e Gabriele d’Annunzio, che con la sua “abilità da sperimentatore di tecniche di comunicazione e di marketing” è consapevole di “dover rendere quella vita inimitabile un modello di massa e dunque un’immagine espandibile nell’immaginario collettivo al massimo grado». Proprio questa capacità di riflettere su fenomeni e personalità ormai storicizzate, e di trovarne un legame con star molto più vicine a noi (da Marlene Dietrich a Lady Gaga), rende Moderne icone di moda un must have per tutti coloro che si approcciano non solo allo studio della fotografia in senso stretto, ma anche per chi ha la curiosità di capire gli intrecci e i meccanismi insiti nella costruzione fotografica del mito, che sta alla base della nostra popular culture.

 

Federica Muzzarelli è professore associato di Fotografia e cultura visuale presso l’Università di Bologna. Tra le sue pubblicazioni: Formato tessera. Storia arte e idee in photomatic (Bruno Mondadori 2003); Il corpo e l’azione. Donne e fotografia tra Otto e Novecento (Atlante 2007); L’immagine del desiderio. La fotografia di moda tra arte e comunicazione (Bruno Mondadori 2009); Moderne icone di moda. La costruzione fotografica del mito (Einaudi 2013).

 

The Mammoth's Reflex
The Mammoth's Reflexhttps://www.themammothreflex.com
Tutte le news sulla fotografia condivise dalla redazione. Contact: redazione@themammothreflex.com

Fotografia Europea 2024

spot_img

Ultimi articoli

Mostre ed eventi: tutta la bellezza di Fotografia Europea 2024

È ormai tutto pronto per la nuova edizione di Fotografia Europea 2024 a Reggio Emilia. Il festival fotografico, ormai...

Cosa vedere alla Biennale della Fotografia Femminile di Mantova?

Giunta alla terza edizione, la Biennale della Fotografia Femminile di Mantova per il 2024 si trasformerà per un mese...

Eve Arnold, 170 fotografie da vedere a Forlì

Le sale del Museo Civico San Domenico di Forlì si aprono a una leggenda della fotografia del XX secolo:...

You might also like
- potrebbero interessarti -