fbpx
AppuntamentiIncontriConversazioni intorno a un tavolo. Francesco Zanot ad Antropomorpha

Conversazioni intorno a un tavolo. Francesco Zanot ad Antropomorpha

-

spot_img

ROMA. “Conversazioni intorno a un tavolo” è l’ultimo titolo della serie “Lezioni di Fotografia – Logos” di Contrasto. Dopo le precedenti pubblicazioni dedicate al lavoro di Willy Ronis, Reza, Joan Fontcuberta, Martin Parr e Mimmo Jodice, con questo volume l’attenzione si focalizza sul fotografo americano Alec Soth, intervistato da Francesco Zanot. E Francesco Zanot sabato 15 febbraio, alle 18.30, sarà anche ospite della galleria Antropomorpha Fotografia per la presentazione del suo libro.

 

“Mi interessa molto la zona oscura tra finzione e realtà, per cui mi avvicino alla documentazione del reale sebbene sia evidente che c’è qualcosa d’artefatto e che ho preso il controllo della scena.”

Alec Soth

 

la copertina del volume edito da Contrasto
la copertina del volume edito da Contrasto

 

Nello studio del fotografo, in una lunga conversazione con il curatore e critico Francesco Zanot, Alec Soth ha analizzato le sue fotografie realizzate nell’arco della sua carriera. Soth, membro di Magnum Photos, ha ricevuto numerosi premi e borse di studio, fra cui la Guggenheim Fellowship nel 2013. Da quelle più celebri ad altre inedite o poco note, ad ogni immagine di Soth nel libro corrisponde un capitolo, un pensiero, una riflessione: preziosi contributi e approfondimenti raccolti da Zanot in questo volume. Le immagini di Soth si mescolano così tra loro, si ricompongono in nuove sequenze, seguendo il filo dei ricordi, delle domande, delle suggestioni culturali, creando legami inediti e imprevedibili.

 

“Attraverso un dialogo frammentato e ricomposto sulla base delle immagini selezionate, non soltanto si approfondiscono la poetica, l’estetica e lo stile di Alec Soth, ma anche alcune questioni teoriche, processuali e contestuali che l’autore mette costantemente in discussione. Oltre a rimandare al botta e risposta delle conversazioni che raccoglie, il titolo si riferisce al modo in cui nello studio di Minneapolis trascorrevamo le nostre pause, lasciando stampe, libri e registratori per prendere in mano le racchette da ping-pong”. Francesco Zanot

 

 

locandina-zanot2

 

Alec Soth è un fotografo nato e cresciuto a Minneapolis. La sua prima monografia è Sleeping by the Mississippi (Steidl 2004). Da allora, Soth ha pubblicato Niagara (2006), Fashion Magazine (2007), Dog Days, Bogotá (2007), The Last Days of W. (2008), Broken Manual (2010) e La Belle Dame Sans Merci (2011). Soth ha ricevuto numerosi premi e borse di studio, fra cui la Guggenheim Fellowship nel 2013. Nel 2008 Soth ha fondato una sua casa editrice, Little Brown Mushroom. È un membro di Magnum Photos.

 

Francesco Zanot, critico fotografico e curatore, ha lavorato a mostre e pubblicazioni con alcuni fra i maggiori fotografi internazionali. Attualmente direttore del Master universitario in Photography and Visual Design organizzato da Forma, Fondazione per la Fotografia e NABA, Nuova Accademia di Belle Arti di Milano, è consulente per le attività espositive di Contrasto e associate editor di Fantom – Photographic Quarterly.

 

Info: www.antropomorpha.it; http://bit.ly/francescozanot

The Mammoth's Reflexhttps://www.themammothreflex.com
Tutte le news sulla fotografia condivise dalla redazione. Contact: redazione@themammothreflex.com
spot_img

MARIO DE BIASI - TRE OCI VENEZIA

spot_img