fbpx
AppuntamentiSolitudini distratte, mostra e presentazione del libro alla Factory10

Solitudini distratte, mostra e presentazione del libro alla Factory10

-

spot_img

LATINA. “Solitudini distratte” è un libro fotografico nato dalla compenetrazione tra gli scatti di Sofia Bucci e i testi di Matteo Mammucari che verrà presentato il 31 gennaio alle 18.30 alla Factory10 dove gli ampi spazi espositivi della sede ospiteranno anche una mostra in cui scatti e testi presenti nel libro saranno intervallati da alcuni inediti.

 

Solitudini distratte
Solitudini distratte

 

Realizzato interamente a mano con rilegatura giapponese, il libro si presenta come oggetto unico il cui significato risiede, ancor prima che nei contenuti, nell’atto stesso di sfogliare e in occasione della presentazione. 

I membri dell’associazione culturale Mobilitazioni Artistiche proporranno la lettura di “Solitudini distratte” attraverso il Bookwhisper, particolare tecnica performativa in cui i testi sussurrati percorreranno un tubo di allumnio interposto tra lettori e ascoltatori. Ideata dalla stessa associazione, la tecnica in questione è stata fortemente voluta e pensata in virtù del profondo senso d’intimità che contraddistingue Solitudini distratte.

Il testo critico è a cura di Gaia Palombo.

 

 Solitudini distratte
Solitudini distratte

 

Sofia Bucci respira dal 28 Aprile 1991, fotografa e rilegatrice di libri nel tempo libero. Si occupa di self-publish e DIY book. Vive a Giulianello, in provincia di Latina. Dopo il diploma di maturità classica intraprende gli studi presso la Scuola Romana di Fotografia, dove consegue il Terzo Master. Non scatta foto facili o difficili. Scatta foto. Terresti e terrene come lei, con la consapevolezza che la sua adesione al suolo è una zavorra e non solo una forma di legame appassionato alla realtà. Racconta di sé; vanitosa quanto basta perché possa rileggersi e non urtarsi; delle persone che ama e che ci sono. Di quelle che porta dentro perché non è riuscita a portarle di fianco. Parla di poche cose, sempre le stesse, in verità. Ma sono vere. A chi lo desidera, lascia il beneficio del dubbio e dell’immaginazione. Ma sono vere.

Matteo Mammucari nasce nel 1984, si è laureato con una tesi in Storia del Teatro italiano e scrive. Scrive prosa, poesia, canzoni, sceneggiature. Scrive per i fumetti, per i fotoromanzi, per i videoclip, per il teatro. Scrive le liste della spesa e i biglietti d’auguri. Sa scrivere tutto tranne le autobiografie.
Collabora dal 2007 come sceneggiatore per la rivista “Grand Hotel” (Ed. Del Duca) e dal 2013 come reporter e scrittore per il portale “Ukizero” (www.ukizero.com).  Da cantautore ha pubblicato l’EP Presunte Attitudini (2012), vincendo il premio della critica al FCR 2012 e arrivando semifinalista al Premio Fabrizio De André 2013.  Ha scritto e diretto gli spettacoli teatrali Uno spunto per la rivoluzione (2013) e Uazzappe – che accade? (2014). Nel 2014 presenta Solitudini distratte, libro realizzato con Sofia Bucci.

Info: 
www.factory10.it/latina/