fbpx
AppuntamentiBruno Cattani presenta "Memorie" ai civici di Reggio Emilia

Bruno Cattani presenta “Memorie” ai civici di Reggio Emilia

-

spot_img

REGGIO EMILIA. Domenica 8 febbraio a Palazzo dei Musei, alle 16, in occasione del Tè delle Muse, il fotografo Bruno Cattani presenta il volume “Memorie” (Danilo Montanari Editore).

Durante l’incontro saranno presenti anche la direttrice dei Musei Civici Elisabetta Farioli e il critico e curatore Sandro Parmiggiani. La conversazione sarà accompagnata dalla lettura delle poesie di Faezeh Mardani.

 

La copertina del libro "Memorie"
La copertina del libro “Memorie”

 

Memorie è una selezione scelta di scatti legati a doppio filo dal tema del ricordo, su cui l’autore lavora fin dal 2006. È un viaggio in un passato che rivive nel presente: attraverso questi scatti tornano attuali e immediati momenti trascorsi, frammenti di reale che ci restituiscono emozioni di vite e situazioni che non sono più. I soggetti sono molti ed eterogenei ma la storia che raccontano è quella di una riscoperta del tempo andato, una ricerca tra volti, oggetti, luoghi e giocattoli che ci guidano in un viaggio nel passato per farlo rivive nel presente.

 

Bruno Cattani, Memorie
Bruno Cattani, Memorie

 

Queste fotografie di Bruno Cattani sono rivestite di colori mai gridati, tenui, che esprimono quasi un desiderio, una tensione al bianco e nero, con una sorta di alone scuro ai bordi dell’immagine, rafforzato dal riquadro nero che le incornicia: anche questo contribuisce a una presa di distanza, a un senso di lontananza nel tempo, come se queste visioni si fossero spogliate, nel loro viaggio dentro il tempo, di ogni orpello o belletto superflui. Sandro Parmiggiani

 

Bruno Cattani, Memorie
Bruno Cattani, Memorie

 

Si parte da Reggio Emilia, la città dell’autore, e da lì la narrazione si accresce, finendo per passare dalla vita di Cattani a quella dell’osservatore: il personale e il collettivo si uniscono in reminiscenze di vita assumendo il colore della memoria, il sapore della lontananza e il tono elegiaco di quel qualcosa che sappiamo non può tornare.

Troviamo le storiche Officine Reggiane appena prima di essere trasferite, così come diversi ospedali psichiatrici italiani all’indomani della Legge Basaglia, ci sono i crocifissi e le immagini sacre nelle chiese e nelle case, le partite di calcio e le ferie estive al mare.

 

 

[youtube height=”HEIGHT” width=”WIDTH”]https://www.youtube.com/watch?v=QqzN8w0A7WA&feature=youtu.be[/youtube]

 

Per accompagnare gli scatti e rafforzare il lirismo del volume, la poetessa persiana Faezeh Mardani ha composto una serie inedita di poesie ispirate all’opera di Cattani.

L’iniziativa è ad ingresso gratuito e senza obbligo di prenotazione.

InfoPalazzo dei Musei