fbpx
AppuntamentiWORKSHOPUn workshop con Guido Harari a Photissima

Un workshop con Guido Harari a Photissima

-

spot_img

TORINO. Ci si potrà iscrivere fino al 1° novembre al workshop “Il ritratto come incontro” con Guido Harari. Il workshop, promosso dalla scuola di fotografia Visual di Torino, si terrà dal 7 al 9 novembre a Paratissima e inizierà con una proiezione dei suoi lavori, da lui stesso raccontati in dettaglio: un autentico viaggio nel grande ritratto d’autore; un’immersione totale, attraverso la scoperta di un linguaggio e la rivelazione di una materia da esplorare e approfondire: la musica.

 

Guido_Harari_workshop_fotografia_torino_Paratissima_VISUAL_grafica

 

Si andrà alla scoperta di un “occhio musicale”, capace di allargare il suo raggio d’azione al reportage, alla foto di moda e al ritratto istituzionale, alla pubblicità, saltando convenzioni e procedendo sul filo di rasoio tra invenzione e produzione. Harari racconterà con gran numero di esempi anche le sue fonti di ispirazione: soprattutto Richard Avedon, Anton Corbijn, Bruce Davidson, Philip Halsman, Art Kane, Antonin Kratochvil, Annie Leibovitz, Jim Marshall, Duane Michals, Arnold Newman, Irving Penn, Giuseppe Pino. Ogni partecipante avrà la possibilità di far visionare un proprio portfolio che Harari visionerà prima dell’inizio del workshop.

Nei giorni del workshop i partecipanti realizzeranno shooting fotografici su indicazioni del docente sviluppando “missioni” all’interno di Paratissima tra gli eventi, le performance e le numerose occasioni di ritratto che la kermesse offre. Alla fase di scatto seguirà una sessione di editing con la supervisione di Harari. La finalità del workshop è, per Harari, una riflessione approfondita sulle proprie motivazioni, sulla scelta di un particolare linguaggio e dunque di un particolare mondo espressivo, sul raccontare se stessi attraverso l’altro, sulla fotografia come qualità del tempo da condividere, sul vivere più vite in una, sul come conciliare ricerca creativa ed esigenze di mercato, sul dimenticare la tecnica e fare della fotografia una seconda natura, sull’improvvisazione come risorsa creativa, sulla tecnica asservita alla comunicazione.

Info: paratissima.it