fbpx
It happens L'abbraccio della tigre all'albero che ha vinto il Wildlife...

L’abbraccio della tigre all’albero che ha vinto il Wildlife Photographer of the year 2020

-

Wildlife Photographer of the year 2020 è un premio dedicato alla fotografia naturalistica tra i più famosi in tutto il mondo. A vincere il concorso indetto dal Natural History Museum di Londra (ad oggi alla 56esima edizione) la bellissima fotografia della tigre siberiana che abbraccia un albero.

Wildlife Photographer of the year 2020, la tigre è la miglior foto in assoluto

La fotografia che quest’anno ha vinto in assoluto il Wildlife Photographer of the year 2020 è stata scattata da Sergey Gorshkov. Il fotografo russo ha impiegato più di 11 mesi per realizzare questo scatto, utilizzando anche fotocamere con sensore di movimento.

Ma alla fine è riuscito ad immortalare il momento unico in cui la tigre siberiana ha abbracciato l’albero, un abete di Manciuria, per contrassegnarlo con il proprio odore.

La fotografia, intitolata “The Embrace“, ha vinto perché, come sottolineato dalla giuria “evoca quel desiderio di proteggiere e amare” e “segna il ritorno della tigre dell’Amur, un simbolo della natura selvaggia russa, ormai in via d’estinzione“.

Questa foto, insomma, possiede un alto “potere emotivo unico della fotografia che ricorda quanto è vasta la bellezza del mondo naturale e la nostra responsabilità nel proteggerla“.

Chi è Sergey Gorshkov

Nato in un remoto villaggio siberiano, Sergey è cresciuto immerso nella natura selvaggia della Russia. Per la maggior parte della sua vita, era più probabile che guardasse gli animali selvatici attraverso il mirino di un fucile piuttosto che l’obiettivo di una macchina fotografica, ma un viaggio in Africa e l’incontro con un leopardo hanno cambaito definitivamente il corso della sua vita.

Da allora si è dedicato a scattare bellissime foto di animali per collegare il mondo alla fauna selvatica che stiamo lentamente perdendo. Ora è specializzato nelle regioni polari della Russia, alla ricerca di orsi, volpi e oche che abitano questi regni gelidi. Sergey è il membro fondatore dell’Unione russa dei fotografi naturalisti. Le sue immagini sono stampate su riviste di tutto il mondo e ha vinto premi in Russia, Regno Unito, Italia e Francia. Organizza anche mostre personali e seminari in Russia e in Europa.

Questa foto, insieme alle altre che hanno vinto il Premio, si potranno vedere in una mostra itinerante.

The Mammoth's Reflex
The Mammoth's Reflexhttps://www.themammothreflex.com
Tutte le news sulla fotografia condivise dalla redazione. Contact: redazione@themammothreflex.com

FESTIVAL DELLA FOTOGRAFIA ETICA 2020, LODI-CODOGNO

Ultimi articoli

Fotografia Etica 2020, tutte le mostre da vedere a Lodi

Fotografia Etica 2020 torna a Lodi e lo fa dal 26 settembre al 25 ottobre con mostre...

Riaperture 2020, mostre fotografiche nei luoghi insoliti di Ferrara

Tutto è pronto. Finalmente Riaperture 2020 aprirà i luoghi più belli di Ferrara alla fotografia, con mostre...

Si Fest 2020: ecco tutte le mostre da vedere

Sarà un'edizione nuova, quella del Si Fest 2020, pronta ad inaugurare tra mostre, eventi e letture portfolio...

Appuntamenti da non perdere

Coronavirus: tre video installazioni a Roma

Dal 23 al 25 ottobre le immagini selezionate dalla call Life in The Time of Coronavirus saranno proiettate in giro per Roma.

Archivi Aperti 2020, tra visite guidate e dirette online

Archivi Aperti 2020 torna dal 16 al 25 ottobre tra visite guidate, dirette online e tavole rotonde.

La Giovane Fotografia Italiana al festival Panoramic di Granollers

Le fotografie della Giovane Fotografia Italiana volano al festival Panoràmic di Granollers, in Spagna. In mostra il...