fbpx
It happensNewsDaesung Lee, il vincitore del premio Happiness On The...

Daesung Lee, il vincitore del premio Happiness On The Move verrà premiato a Cortona

-

spot_img

CORTONA. Daesung Lee, vincitore della quarta edizione del Premio Internazionale Happiness On The Move, verrà premiato a Cortona, il 18 luglio, nell’ambito delle giornate inaugurali del festival di fotografia in viaggio Cortona On The Move.

Il premio Happiness On The Move, organizzato dal festival Cortona On The Move insieme  al Consorzio Vino Chianti, viene assegnato ogni anno da una giuria composta dai più grandi photo editor del mondo e ha visto la partecipazione di oltre 1600 fotografi dai cinque continenti. Daesung Lee è nato nel 1975 in Korea e vive a Parigi. La sua produzione è incentrata sulle problematiche dello sviluppo e delle problematiche derivanti dalla globalizzazione. Il lavoro premiato, Futuristic Archaeology, è dedicato alla desertificazione della Mongolia e sarà prodotto ed esposto nell’edizione 2016 di Cortona On The Move.

 

Daesung Lee, Futuristic Archaeology
Daesung Lee, Futuristic Archaeology

 

Daesung Lee sarà premiato dal presidente del Consorzio Vino Chianti, Giovanni Busi. Nei giorni di apertura del festival sarà inoltre inaugurata Ich bin Waldviertel, il bellissimo lavoro di Carla Kogelman vincitore dell’edizione 2014 del Premio. Il Consorzio Vino Chianti si fa quindi promotore di questa interessante iniziativa facendo da tramite nel raccontare luoghi e persone di ogni parte del mondo. Il mondo del vino che fa cultura passando attraverso l’obiettivo dei tanti fotografi che hanno deciso di partecipare a questo prestigioso premio.

 

[quote_box_center]

“Daesung  Lee, con un’estetica che fonde elementi di fotografia documentaria con la messa in scena – si legge nelle motivazioni delle giuria –  ci offre una rappresentazione molto efficace e originale del reale, e in maniera poetica ci pone di fronte al tema dell’ambiente e della necessità di tutelarlo. Una idea concettuale molto precisa, che permette di fondere una visione del passato con la previsione del futuro, è la forza di questo lavoro. Daesung affronta infatti il tema della precarietà della vita nomade in Mongolia con immagini in cui la bellezza formale attrae impedendo un’immediata lettura del contesto: l’osservatore, ad un primo sguardo, non è in grado di capire il segno di ciò che sta osservando. Eppure è potente e affascina”.

[/quote_box_center]

 

Hanno fatto parte della giuria di Happiness On The Move 2015

Elena Boille  – Internazionale

Sarah Carlet – COTM Exhibition Manager

Louise Clements  – Format Festival

Carine Dolek  – Festival Circulation(s)

Ruth Eichhorn  – Geo Germany

Alessia Glaviano  – Vogue

Elisa Mazza  – Picturetank NO THANK

Paul Moakley – Time Magazine

Arianna Rinaldo – COTM Artistic Director

 

 

The Mammoth's Reflexhttps://www.themammothreflex.com
Tutte le news sulla fotografia condivise dalla redazione. Contact: redazione@themammothreflex.com

MARIO DE BIASI - TRE OCI VENEZIA

spot_img