fbpx

Oltre ottomila visitatori per la mostra dedicata alla fotografia contemporanea dall’Europa nord-occidentale

-

MODENA. Domenica 10 gennaio è stato l’ultimo giorno per visitare la mostra ‘Fotografia Contemporanea dall’Europa nord-occidentale‘ al Foro Boario che ha fatto registrare oltre ottomila visitatori.

Il percorso, a cura di Filippo Maggia, ha proposto opere di fotografi di Germania, Gran Bretagna e Scandinavia entrate a far parte della collezione della Fondazione Cassa di risparmio di Modena, costituita da oltre 1200 pezzi, tra fotografie, video e installazioni: un patrimonio rappresentativo delle principali direzioni della fotografia contemporanea nel mondo, che Fondazione Fotografia Modena, in qualità di società strumentale della fondazione bancaria, ha il compito di valorizzare.

Tra le opere esposte si è distinto un significativo nucleo di lavori del norvegese Tom Sanderg (1953-2014) - autore del tutto inedito per il nostro Paese – i cui misteriosi soggetti ‘untitled’ in bianco e nero hanno catalizzato l’attenzione del pubblico e della critica. Fondazione Fotografia conferma dunque la propria missione nel proporre all’interno delle proprie stagioni espositive non solo autori già affermati, ma anche ‘outsider’ che meritano di essere conosciuti o riscoperti: ricordiamo, in passato, il caso del fotografo americano Walter Chappell.

Promossa da Fondazione Fotografia e Fondazione Cassa di risparmio di Modena, in partnership con UniCredit, Fotografia Contemporanea dall’Europa nord-occidentale ha registrato oltre ottomila visitatori in oltre tre mesi di allestimento. Significativo il dato relativo al pubblico delle scuole (600 partecipanti alle visite guidate riservate a insegnanti e studenti), mentre il programma complessivo di eventi collaterali (incontri con gli artisti, presentazioni di libri e letture portfolio) ha condotto in mostra 400 persone tra appassionati e addetti ai lavori. Si riconferma inoltre il dato positivo delle vendite al bookshop, soprattutto per quanto riguarda le edizioni limitate, concesse in esclusiva a Fondazione Fotografia da autori con i quali l’istituzione ha collaborato o collabora (tra questi, Gabriele Basilico, Daido Moriyama, Mimmo Jodice).

L’attività espositiva di Fondazione Fotografia Modena riprenderà in primavera, dal prossimo 6 marzo, con le mostre dei vincitori del Premio Fotografia Internazionale e Italiana Under 40, promossi in collaborazione con Sky Arte, e con la personale del fotografo giapponese ‘Daido Moriyama in Color‘. Anche questi eventi si terranno al Foro Boario e sono in partnership con UniCredit. Come di consueto, inoltre, Skira curerà le pubblicazioni ufficiali legate alle mostre.

The Mammoth's Reflex
The Mammoth's Reflexhttps://www.themammothreflex.com
Tutte le news sulla fotografia condivise dalla redazione. Contact: redazione@themammothreflex.com

Italia in attesa

spot_img

NUOVA FUJI X-H2s

spot_img

Ultimi articoli

Italia In-Attesa: 12 racconti fotografici di un Paese sospeso

Italia In-attesa, 12 racconti fotografici è il titolo della mostra che, fino all’8 gennaio, sarà ospitata a Palazzo da...

Festival della Fotografia Etica 2022 a Lodi: oltre 20 mostre da vedere

Dal 24 settembre al 23 ottobre, il Festival della Fotografia Etica 2022 torna a Lodi per raccontare il nostro...

Gianni Berengo Gardin: l’occhio come mestiere e la mostra a Roma

Con oltre 200 fotografie, la mostra fotografica "L’occhio come mestiere" al MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo...

You might also like
- potrebbero interessarti -