fbpx
grandi fotografiMountains and Parks. Le foto di Olivo Barbieri a...

Mountains and Parks. Le foto di Olivo Barbieri a Aosta

-

spot_img

Siete pronti per assistere ad un grande spettacolo fotografico? Al Centro Saint-Bénin di Aosta, saranno esposte oltre 50 fotografie di Olivo Barbieri.

La mostra, Mountains and Parks, è curata da Alberto Fiz, e qui si potranno vedere diversi soi realizzati in un percorso ventennale. Dalle Alpi al mare di Capri, passando per Indonesia e Malesia, in mostra c’è anche una serie di grandi immagini fotografiche inedite sulle montagne della Valle d’Aosta, tutte realizzate per l’occasione.

mostra olivo barbieri aosta
Olivo Barbieri, Alps Geographies and people, 2012

Olivo Barbieri: foto inedite di Aosta

Le foto ripercorrono la ricerca compiuta da Barbieri dal 2002 al 2019 sottolineando l’attenzione verso le tematiche connesse con il paesaggio e l’ambiente. Non manca un ciclo d’immagini dedicato alla storia dell’arte antica e moderna a cui si associa la proiezione di un video del 2006 realizzato in Cina.

Inoltre troverà spazio anche un progetto inedito ideato appositamente per il Centro Saint-Bénin di Aosta. Un progetto in cui il fotografo mostra la sua indagine sui parchi naturali, le Alpi, le Dolomiti. Si tratta di una rassegna spettacolare quanto problematica che affronta questioni di fondamentale importanza come l’esigenza di un rinnovato equilibrio naturale associato al turismo di massa che, se da un lato “consuma” i luoghi, dall’altra ne garantisce la sopravvivenza.

mostra olivo barbieri aosta
Olivo Barbieri, Alps Geographies and people, 2019

Immagini dall’alto: un nuovo modo di vedere il paesaggio

Le sue immagini viste dall’alto, riprese con la tecnica della messa a fuoco selettiva, evidenziano solo alcuni elementi. Al contempo lasciano volontariamente sfocato il resto della scena.

Sono immagini che hanno inaugurato un nuovo modo di percepire il paesaggio e che, grazie all’introduzione consapevole di alcuni “errori” fotografici, ci fanno apparire il paesaggio in modo inedito. Paesaggi che sembrano più simili a un modellino in scala (non manca nemmeno l’uso della pittura digitale) che a un contesto reale.

Nessuna foto è finta ma l’indagine di Barbieri decreta l’ambiguità di ogni rappresentazione.

mostra olivo barbieri aosta
Olivo Barbieri, Jatiparang, Semarang, Indonesia 2013

In mostra anche tre grandi sculture di Barbieri e un video


Per la prima volta ad Aosta sarà in mostra anche la produzione plastica di Barbieri. Esposte tre grandi sculture in legno realizzate per l’occasione che fanno riferimento alla mappatura simbolica dei codici Hobo, ai vagabondi americani e ai Rom.

Ne emerge una geografia errante che crea un paesaggio segreto, accessibile solo ai membri della tribù.

Infine, in mostra verrà proiettato il video Seascape #1 Night, China Shenzhen 05 del 2006 che fa parte di un progetto artistico in divenire. In questo caso tutto parte da Shenzhen, in Cina, una delle nuove aree economiche vicino ad Hong Kong dove un’intera generazione di cinesi sta per concedersi, per la prima volta da cinquant’anni, un divertimento di massa: fare il bagno in mare al chiaro di luna.