Mario Cattaneo, una mostra a cielo aperto

-

spot_img

Cinisello Balsamo diventa scena di una grande mostra a cielo aperto dedicata a Mario Cattaneo.

L’esposizione, organizzata dal Museo di Fotografia Contemporanea in collaborazione con il Comune, si trova in Piazza Gramsci. Questa è la piazza principale della città, luogo per eccellenza di condivisione e vita comunitaria.

Qui, dal 9 luglio al 6 settembre, si può ammirare un lungo un percorso di circa 30 fotografie di Mario Cattaneo. Un percorso che restituisce uno spaccato del tempo libero e dello svago della gioventù milanese nel periodo del secondo Dopoguerra e del boom economico. Tra luna park, balere e domeniche all’idroscalo, nuove convivialità e mode importate dagli Stati Uniti – come il juke-box e il boogie-woogie – i giovani vivono tra speranza e una ritrovata spensieratezza.

Mario Cattaneo_mostra mufoco milano
Mario Cattaneo, dalla serie Balera, 1957 – 1963 © Museo di Fotografia Contemporanea

Uno sguardo attento e ricco

Cattaneo appartiene a quella generazione di fotografi italiani che nella seconda metà del Novecento trova nei circoli fotoamatoriali un luogo di espressione e di dibattito sulla fotografia. Lo sguardo attento e la ricchezza dei riferimenti culturali e visivi fanno del fotografo una figura significativa. Anche se la sua figura è stata poco nota nel panorama della fotografia italiana.

Nelle sue immagini si ritrovano accenti presenti nella fotografia di Henri Cartier Bresson e Robert Doisneau. Inoltre, il racconto della scena sociale assume spesso le tonalità che caratterizzano autori come Gianni Berengo Gardin, Mario De Biasi e Pietro Donzelli.

Mario Cattaneo mostra mufoco milano
Mario Cattaneo, dalla serie Luna Park, 1955 – 1963 © Museo di Fotografia Contemporanea

Immagini sensibili e delicate

La fotografia di Mario Cattaneo è delicata, semplice e sensibile. I soggetti, le scene di vita in città, i luoghi di aggregazione sociale, i giovani, il volto umano, l’identità ci parlano di un uomo impegnato in una riflessione sull’esistenza. Nella lente della sua macchina fotografica si specchia la società del tempo. Nelle sue foto troviamo il modo comune di essere, di svagarsi, di aderire alle ideologie e alle filosofie ma soprattutto, di essere attori nel presente.

In mostra ci sono le immagini delle serie Luna Park, Una domenica all’Idroscalo, Balera e Juke-box, realizzate tra la fine degli anni Cinquanta e Sessanta. Foto che appartegono al Fondo Mario Cattaneo, di circa 200 mila immagini, tra negativi, diapositive, stampe e provini, datate dal 1950 al 2004. Un fondo oggi di proprietà del Museo di Fotografia Contemporanea.

Mario Cattaneo. La leggerezza di un tempo
DovePiazza Gramsci, Cinisello Balsamo, Milano
Quandotutti i giorni
Ingresso libero
Infowww.mufoco.org

The Mammoth's Reflex
The Mammoth's Reflexhttps://www.themammothreflex.com
Tutte le news sulla fotografia condivise dalla redazione. Contact: redazione@themammothreflex.com

Fotografia Europea 2024

spot_img

Ultimi articoli

Cosa vedere alla Biennale della Fotografia Femminile di Mantova?

Giunta alla terza edizione, la Biennale della Fotografia Femminile di Mantova per il 2024 si trasformerà per un mese...

Eve Arnold, 170 fotografie da vedere a Forlì

Le sale del Museo Civico San Domenico di Forlì si aprono a una leggenda della fotografia del XX secolo:...

700 immagini per scoprire il mondo: a Lodi torna il Festival Fotografia Etica 2023

Tutto pronto a Lodi, per il Festival della Fotografia Etica edizione 2023. Come da tradizione, l'evento si svolgerà nella città lombarda...

You might also like
- potrebbero interessarti -