Contest Letizia Battaglia, i vincitori. Aurora Montecchio

-

Tra i vincitori del contest Letizia Battaglia c’è anche Aurora Montecchio con un progetto realizzato tra Emilia Romagna, Puglia e Veneto.

Il contest, promosso da Civita Mostre, è stato lanciato in occasione della mostra a Palazzo Reale di Milano. Due le sezioni a cui si poteva partecipare: “persone” e “progetti”.

Progetti è stata la categoria scelta da Aurora, un lavoro realizzato con la sua vecchia e infallibile Olympus OM-1.

In generale amo moltissimo qualsiasi tipo di processo analogico (emulsioni, cianotipie, tecniche sperimentali), poiché più manuale e materico. Il mio modo di fotografare è semplice e spontaneo, prediligo scattare all’aperto e sfruttare la luce naturale“.

aurora_montecchio-vincitori-contest-letizia-battaglia
© Aurora Montecchio

La storia di questo progetto, raccontata da Aurora

Nell’agosto 2018 ho cominciato a fotografare R. impegnato a lasciare il settore lavorativo della GDO (Grande Distribuzione Organizzata), fonte della sua sussistenza, per dedicarsi al mestiere di fotografo. La storia di R. è comune a tante persone che vorrebbero inseguire il proprio sogno, ma che devono necessariamente accettare lavori distanti dalle proprie aspirazioni per autosostenersi.
A un certo punto però R. decide di rompere lo schema: da qui parte il racconto della sua storia.
Il mio processo fotografico si svincola dalla realtà cercando di evocare ciò che s’insinua nella mente di R.: l’insicurezza, la paura del fallimento, il desiderio di rivalsa, la rabbia, la motivazione, gli ostacoli. In questo percorso la stasi è ciò che dà forma alle cose della realtà, l’attesa è ciò che alimenta il tempo.
Il titolo del progetto fa riferimento alla parola di origine africana “Mojo”, che significa “amuleto
portafortuna”, e che quindi ha la funzione di propiziare la propria l’autodeterminazione.

aurora-montecchio-vincitore-contest-letizia-battaglia
© Aurora Montecchio

Superare i limiti

Il limite è uno dei concetti principali che attraversa Mojo Feeling. Si materializza nelle immagini sia a livello visivo che a livello concettuale, come qualcosa da superare, ma anche da spezzare. Fino a che limite siamo disposti a tollerare la nostra condizione? Ma anche, quali sono i nostri limiti reali?

Quanto incide il contesto in cui viviamo sulla coscienza che abbiamo di noi stessi? La ricerca delle risposte a queste domande va di pari passo con lo sviluppo della storia del protagonista.

Un progetto a colori perché

Per me la scelta del colore è legata alla scelta della pellicola, infatti da quando ho cominciato a utilizzare il Portra400 ho capito che si adattava perfettamente al tipo di atmosfera che più ricercavo per il progetto: quella intimistica, morbida ed emozionale. Spesso però nei miei progetti amo combinare il colore e il bianco e nero perché ritengo che in alcune composizioni possa arricchire il mio linguaggio narrativo.

aurora_montecchio-vincitori-contest-letizia-battaglia
Aurora Montecchio

Aurora Montecchio, ecco chi è

Sono nata a Padova nel 1994 e ho studiato Fotografia all’Accademia di Belle Arti di Bologna, dove nel 2019 mi sono laureata con una tesi sull’Editoria Fotografica Indipendente in Italia. Ho partecipato a varie mostre collettive tra cui “Speciale 18-25” di Fotografia Europea 2019 a Reggio Emilia.

Lavoro come freelancer nel mondo della fotografia e collaboro come graphic designer con diversi professionisti. Nel 2020 ho curato e organizzato insieme a tre colleghi la prima edizione del Menabò Zinefest, festival di photozine a Bologna, rimandato però al 2021 a causa del Covid-19. Sono una degli autori selezionati per “Yogurt. QUARANTINE flavour”, una pubblicazione di Yogurt Magazine.

Il suo profilo Instagram.

The Mammoth's Reflex
The Mammoth's Reflexhttps://www.themammothreflex.com
Tutte le news sulla fotografia condivise dalla redazione. Contact: redazione@themammothreflex.com

Ultimi articoli

Mostre ed eventi: tutta la bellezza di Fotografia Europea 2024

È ormai tutto pronto per la nuova edizione di Fotografia Europea 2024 a Reggio Emilia. Il festival fotografico, ormai...

Cosa vedere alla Biennale della Fotografia Femminile di Mantova?

Giunta alla terza edizione, la Biennale della Fotografia Femminile di Mantova per il 2024 si trasformerà per un mese...

Eve Arnold, 170 fotografie da vedere a Forlì

Le sale del Museo Civico San Domenico di Forlì si aprono a una leggenda della fotografia del XX secolo:...

You might also like
- potrebbero interessarti -