Cartier Bresson, Immagini e parole

1551
paesaggio di Henri Cartier-Bresson
Ile de la Cité, Parigi, 1952_© Henri Cartier-BressonMagnum PhotosContrasto

È più di mezzo secolo che sono abbagliato dalla fotografia di Henri Cartier-Bresson.

Quasi ogni sua foto che conosco è un’esperienza visiva.

Attraverso il suo obiettivo, riesce a cogliere la frazione di secondo

in cui il soggetto è rivelato nel suo aspetto più significante

e nella sua forma più evocatrice.

Beaumont Newhall

 

Ile de la Cité, Parigi, 1952_© Henri Cartier-BressonMagnum PhotosContrasto
Ile de la Cité, Parigi, 1952_© Henri Cartier-BressonMagnum PhotosContrasto

CASERTA. Dopo il grande successo di critica ottenuto a Roma, il 1° novembre apre al pubblico, presso gli Appartamenti Storici della Reggia di Caserta, la mostra Henri Cartier-Bresson. Immagini e Parole, organizzata dalla Soprintendenza in collaborazione con Civita, Contrasto, Magnum Photos e Fondation Cartier-Bresson. Quarantaquattro fotografie tra le più suggestive del grande maestro della fotografia in bianco e nero, accompagnate dal commento – tra gli altri – di Aulenti, Balthus, Baricco, Cioran, Gombrich, Jarmusch, Kundera, Miller, Scianna, Sciascia, Steinberg e Varda.

Eunuco della corte imperiale dell’ultima dinastia, Pechino, 1949_© Henri Cartier-BressonMagnum PhotosContrasto
Eunuco della corte imperiale dell’ultima dinastia, Pechino, 1949_© Henri Cartier-BressonMagnum PhotosContrasto

In mostra una selezione aggiornata con nuovi contributi rispetto al progetto nato qualche anno fa, quando un gruppo di amici ha pensato di festeggiare il compleanno di Henri Cartier-Bresson chiedendo a intellettuali, scrittori, critici, fotografi o anche semplicemente grandi amici del maestro della fotografia, di scegliere e commentare ognuno la sua immagine preferita tra le tante, immortali, scattate da Cartier-Bresson. Ne è nata una selezione di capolavori unici – forse le più incisive e celebri fotografie del grande autore francese – ognuna “chiosata” dalle parole affettuose e autorevoli di intellettuali e amici come Pierre Alechinsky, Ernst Gombrich, Leonardo Sciascia, Ferdinando Scianna e molti altri ancora.

La mostra, che è anche un volume a cura di Contrasto, offre una panoramica sintetica ma esaustiva dell’opera di Henri Cartier-Bresson. Uno sguardo, il suo, sempre puntuale e profondo, attento e originale, sul mondo, i protagonisti, gli avvenimenti principali così come i piccoli, apparentemente insignificanti ma densi di vita, “attimi decisivi” che lui – e solo lui – riusciva a cogliere con la sua macchina fotografica quando, come affermava, si riesce a “mettere sulla stessa linea di mira il cuore, la mente e l’occhio”.

Henri Cartier-Bresson. Immagini e Parole rappresenta un’occasione unica per contemplare e comprendere Cartier-Bresson e, grazie ai commenti, per approfondire i temi legati alla fotografia: il suo potere comunicativo, le sue peculiarità stilistiche, il suo ruolo.

Sede

Reggia di Caserta – Appartamenti Storici

www.reggiadicaserta.beniculturali.it

Mostra a cura di Contrasto e MagnumPhotos

 Orario: 8.30 – 19.00. Chiuso il martedì

Info: 0823 448084;
www.reggiadicaserta.beniculturali.it; www.civita.it; caserta@civitamusea.it