fbpx

La parte comune di Willaume torna in mostra a Reggio Emilia

-

REGGIO EMILIA. Prosegue fino al 3 novembre la mostra fotografica “La parte in comune” ai Chiostri di San Pietro (via Emilia a San Pietro, 44/c) con gli scatti del fotografo francese Alain Willaume dedicati al momento del pasto.

 

REGGIO EMILIA. Prosegue fino al 3 novembre la mostra fotografica “La parte in comune” ai Chiostri di San Pietro (via Emilia a San Pietro, 44/c) con gli scatti del fotografo francese Alain Willaume dedicati al momento del pasto.
REGGIO EMILIA. Prosegue fino al 3 novembre la mostra fotografica “La parte in comune” ai Chiostri di San Pietro (via Emilia a San Pietro, 44/c) con gli scatti del fotografo francese Alain Willaume dedicati al momento del pasto.

 

Le fotografie di Willaume, che con queste immagini si è aggiudicato il primo premio del Sony World Photography Award 2011 nella sezione Ritrattistica, sono il prodotto di una residenza a Reggio Emilia tra la fine del 2009 e l’inizio del 2010 nell’ambito del progetto europeo SETSE – SETSE European Family and Food – 8 Photographic Commissions finanziato dalla Commissione Europea. Ritratto dall’obiettivo il momento del pasto nelle famiglie provenienti da ceti sociali, origini geografiche e età diverse.

 

Una delle sale espositive ai Chiostri
Una delle sale espositive ai Chiostri

 

Il fotografo, già vincitore del Premio Kodak’s Critic’s, trova nel pasto quotidiano un’occasione per rivelare l’intimità delle persone e gli oggetti di cui si circondano. “Ero alla ricerca di un forte contrasto tra i piatti vuoti, il contesto giornaliero da una parte e lo sguardo, l’intensità e il distacco dei soggetti ritratti sul lato opposto” spiega Willaume, e il risultato sorprende e inquieta. Il contrasto tra i piatti vuoti, l’ambiente quotidiano, lo sguardo, l’intensità e il distacco dei soggetti ritratti porta infatti al bivio tra due mondi; all’interno di un rituale riservato e intimo e verso i confini di un paesaggio interiore.

 

La mostra ai Chiostri di San Pietro @themammoth'sreflex
La mostra ai Chiostri di San Pietro @themammoth’sreflex

 

Le settanta opere realizzate complessivamente durante la permanenza a Reggio Emilia sono poi confluite in una mostra personale esposta in occasione della quinta edizione di Fotografia Europea e diventate patrimonio della città conservato nella Fototeca della Biblioteca Panizzi.

 

La mostra ai Chiostri di San Pietro @themammoth'sreflex
La mostra ai Chiostri di San Pietro @themammoth’sreflex

Con questa ricerca, oltre al primo premio del Sony World Photography Award 2011 (categoria Ritrattistica), Willaume ha partecipato nel 2003 al festival francese Rencontres d’Arles, nel 2004 al Festival Images’04 a Vevey in Svizzera e nel 2007 ha curato un programma di mostre sull’India ai Rencontres d’Arles. Nel 2008 ha ideato e diretto il festival di fotografia India Photo Now 08, iniziativa volta a promuovere la fotografia in India attraverso l’Ambasciata francese a New Delhi.

The Mammoth's Reflex
The Mammoth's Reflexhttps://www.themammothreflex.com
Tutte le news sulla fotografia condivise dalla redazione. Contact: redazione@themammothreflex.com

Italia in attesa

spot_img

NUOVA FUJI X-H2s

spot_img

Ultimi articoli

Italia In-Attesa: 12 racconti fotografici di un Paese sospeso

Italia In-attesa, 12 racconti fotografici è il titolo della mostra che, fino all’8 gennaio, sarà ospitata a Palazzo da...

Festival della Fotografia Etica 2022 a Lodi: oltre 20 mostre da vedere

Dal 24 settembre al 23 ottobre, il Festival della Fotografia Etica 2022 torna a Lodi per raccontare il nostro...

Gianni Berengo Gardin: l’occhio come mestiere e la mostra a Roma

Con oltre 200 fotografie, la mostra fotografica "L’occhio come mestiere" al MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo...

You might also like
- potrebbero interessarti -