fbpx
MostreItaliaUna mostra dedicata alla tecnica del collodio umido

Una mostra dedicata alla tecnica del collodio umido

-

spot_img

ROMA. Inaugura sabato 23 novembre all’Antropomorpha Fotografia (via Castruccio Castracane 28a) una mostra fotografica interamente dedicata alla tecnica del ‘collodio umido’, scoperta da Frederick Archer nel 1851 e riportata a nuova vita dal lavoro investigativo e sperimentale del collettivo spagnolo Las Chicas de Talbot.

 

un particolare della mostra
un particolare della mostra

 

All’interno dello spazio di ricerca di arti plastiche del Taller Milans, nel quartiere gotico di Barcellona, il collettivo Las Chicas de Talbot studia dal 2009 l’antica tecnica del collodio umido, realizzata con il banco ottico e caratterizzata da un elevato potere di definizione, grazie all’uso di lastre di vetro. La mostra sarà un viaggio alla scoperta di quest’antica ed affascinante tecnica della metà del XIX secolo, alternando lastre corrette ad altre frutto di imprevedibili e strani risultati della tecnica. L’obiettivo de Las Chicas de Talbot trova espressione del desiderio di condividere e far conoscere il collodio umido e di diffondere quella “magia naturale” del “momento fotografico” che Talbot descriveva nel 1839 e che oggi sembra talvolta perduta.

 

TALBOT2-1_700_700

 

“La più transitoria delle cose, l’ombra, proverbiale emblema di tutto ciò che è fugace e momentaneo, può essere incatenata dagli incantesimi della nostra “magia naturale” e può essere fissata per sempre nella posizione che sembrava essere destinata ad occupare per un solo istante. Tale è il fatto, che noi possiamo raccogliere su carta la fugace ombra, arrestarla lì e nello spazio di un singolo minuto fissarla così fermamente da non esser più capace di cambiare.” (Henry Fox Talbot)

 

In occasione della mostra fotografica, Antropomorpha organizza anche un workshop sul collodio umido tenuto da Las Chicas de Talbot nella giornata di domenica 24 novembre per permettere di apprendere con attività pratiche la tecnica, approfondendo sia la fase di ripresa con il banco ottico sia quella di sviluppo e finitura della placca esposta. I posti sono limitati e le iscrizioni sono aperte. Per iscriversi occorre inviare un’email a info@antropomorpha.it .

 

Info:  http://bit.ly/laschicasdetalbot ; www.antropomorpha.it

info@antropomorpha.it

Tel. 06/64801418 e 392/9033659