I mondi fantastici e reali di Lee JeeYoung

-

spot_img

OPIO (FRANCE). Fino al 7 marzo all’Opiom Gallery saranno esposti i lavori della giovane artista coreana Lee JeeYoung per un’esposizione dal titolo “Stage of Mind : Scènes d’Esprit”.

Un’esposizione che mostra sogni e fantasie dell’artista coreana, mondi possibili e impossibili, resi reali grazie alla fotografia. E’ dal 2007 che Lee JeeYoung concentra l’attenzione sull’invisibile, un mondo fatto di sogni, memorie, emozioni e per settimane -a volte mesi- JeeYoung ricrea il tessuto di un universo nato dalla sua mente entro i confini del suo studio di 3 metri x 6. Lo fa con minuzie infinita e una straordinaria pazienza, in modo da escludere qualsiasi alterazione fotografica. Così materializzati, questi mondi diventano finalmente reali e fantasia e realtà si scambiano di ruolo.

 

Flu, copyrighted to JeeYoung Lee by courtesy of OPIOM Gallery
Flu, copyrighted to JeeYoung Lee by courtesy of OPIOM Gallery

 

Al centro di ognuno di questi mondi si trova, poi, l’artista che ci regala una serie di autoritratti che, però, non sono mai frontali. A contare non è questo caso l’aspetto visivo ma la ricerca di un’identità per capire desideri e stato d’animo. Le sue creazioni agiscono come una catarsi che le permette di accettare repressione sociale e frustrazioni e la fase della messa in scena diventa un momento necessario e utile per impostare per meditare sulle cause dei suoi conflitti interiori e un modo di esorcizzarli.

 

last supper, copyrighted to JeeYoung Lee by courtesy of OPIOM Gallery
last supper, copyrighted to JeeYoung Lee by courtesy of OPIOM Gallery

 

Vincitrice di numerosi premi artistici tra cui il Sovereign Art Prize (2012), JeeYoung Lee è una delle giovani più promettenti del movimento artistico coreano. Le sue fotografie hanno già trovato la loro strada in collezioni pubbliche come al Kyoto Photographic Museum in Giappone, the Incheon Foundation for Art and Culture e il Seoul’s OCI Museum.

InfoOpiom Gallery

 

neverending race copyrighted to JeeYoung Lee by courtesy of OPIOM Gallery
neverending race copyrighted to JeeYoung Lee by courtesy of OPIOM Gallery

English version. From February 7th to March 7th 2014, OPIOM Gallery is proud to present « Stage of Mind : Scènes d’Esprit », the first European Exhibition of young Korean artist Lee JeeYoung.

Since 2007, Lee JeeYoung shoots the invisible. Whereas traditional photography submits extracts of reality to our eyes, the artist offers excerpts from her heart, her memory, or her dreams. Restrained by the inherent limits of the conventional photographic medium, she adds plastic creativity and theatrical performance to it, in order to blow life into her immense needs of expression, and interrogation.

For weeks, sometimes months, she creates the fabric of a universe born from her mind within the confines of her 3 x 6 m studio. She does so with infinite minutiae and extraordinary patience, in order to exclude any ulterior photographic alteration. Thus materialised, these worlds turn real and concretise : imagination reverts to the tangible and the photo imagery of such fiction testify as to their reality. In the midst of each of these sets stands the artist : those self-portraits however are never frontal, since it is never her visual aspect she shows, but rather her quest for an identity, her desires and her frame of mind. Her creations act as a catharsis which allows her to accept social repression and frustrations. The moment required to set the stage gives her time to meditate about the causes of her interior conflicts and hence exorcise them; once experienced, they in turn become portents of hope.

Recipient of multiple artistic awards including the Sovereign Art Prize (2012), JeeYoung Lee is one the the most promising up-and-rising figureheads of the younger Korean artistic world. Her Photographs have already found their way into public collections such as th Kyoto Photographic Museum in Japan, the Incheon Foundation for Art and Culture, or even Seoul’s OCI Museum.

 

Frank Gozzi
Frank Gozzihttps://www.themammothreflex.com
Frank Gozzi, Reggio Emilia. Mail: f.gozzi@themammothreflex.com

Fujifilm promozioni attive

spot_img

Fotografia Europea 2024

spot_img

Ultimi articoli

Cosa vedere alla Biennale della Fotografia Femminile di Mantova?

Giunta alla terza edizione, la Biennale della Fotografia Femminile di Mantova per il 2024 si trasformerà per un mese...

Eve Arnold, 170 fotografie da vedere a Forlì

Le sale del Museo Civico San Domenico di Forlì si aprono a una leggenda della fotografia del XX secolo:...

700 immagini per scoprire il mondo: a Lodi torna il Festival Fotografia Etica 2023

Tutto pronto a Lodi, per il Festival della Fotografia Etica edizione 2023. Come da tradizione, l'evento si svolgerà nella città lombarda...

You might also like
- potrebbero interessarti -