fbpx
MostreItaliaA Lucca gli scatti delle mura viste con l'occhio...

A Lucca gli scatti delle mura viste con l’occhio umano

-

LUCCA. Dal 5 al 29 giugno rimarrà aperta al pubblico la mostra “Nicola Ughi. Around The Wall – Lucca On Twincamera®”, la prima mostra al mondo di immagini realizzate con il nuovo sistema di ripresa fotografica panoramica ideato e brevettato dal fotografo toscano nel 2013.

 

panoramica, ph Nicola Ughi
panoramica, ph Nicola Ughi

 

Twincamera® è un sistema che, attraverso l’utilizzo di due macchine fotografiche identiche e sincronizzate, permette di scattare in contemporanea, attraverso un telecomando, immagini panoramiche così come le vede l’occhio umano. In questo modo le mura di Lucca, di cui quest’anno ricorrono le celebrazioni dei 500 anni, vengono raccontate in 21 immagini attraverso la nuova tecnica e le stampe in grandissimo formato per come realmente appaiono a chi ha il piacere di visitarle.

 

Lucca, ph Nicola Ughi
Lucca, ph Nicola Ughi

 

“Mi piace riprendere le persone in azione, le folle, le moltitudini. E con i metodi classici non riuscivo a ottenere risultati soddisfacenti. In più mi suggestionava l’idea di poter riprodurre la visione panoramica umana. Ho deciso perciò di fare un esperimento: mettere insieme due macchine che scattassero nello stesso istante due pose diverse sovrapponibili tramite software. Ci ho provato per la Twincamera® (Nicola Ughi).

 

twincamera
twincamera

 

Nicola Ughi, classe 1972, alla fotografia professionale ci arriva tardi anche se la sua è una passione che coltiva sin da adolescente. Dopo la laurea in storia per 10 anni si dedica a tutt’altro prima di iscriversi nel 2006 al master in fotoreportage della scuola John Kaverdash di Milano. Diventa quindi fotografo professionista l’anno seguente. Il suo primo reportage di successo, condiviso con due colleghi, è un servizio sul cavallo da corsa Varenne. Si specializza perciò nella fotografia di ippodromi e cavalli, nel ritratto ambientato, nella fotografia industriale, di paesaggio e nel reportage. Insieme al collega fotografo Alessandro Fasolo Garzia, Nicola Ughi vince nel 2008 il terzo premio della sezione “advertising – calendars” dell’International Photography Awards con il calendario della pallacanestro Cantù. Sempre per gli International Photography Awards ottiene diverse menzioni d’onore personali. Nel 2009 è inserito in “Young Blood 2009 – annuario dei giovani talenti italiani nel mondo”. Nel 2011 vince il primo premio del concorso internazionale “Obiettivo Agricoltura” della sezione “Il lavoro nei campi ed i suoi frutti” promosso dal Ministero dell’Agricoltura. Nel marzo 2013 vince un Nikon FIOF Gold Award e il secondo premio della categoria “storie”. Pubblica due libri con la Pacini Editore: “San Rossore, Reportage da un ippodromo” nel 2007 e “TERRA di Giacomo Puccini” nel 2009. Nel novembre 2012 pubblica, per l’editore ETS, “Tra foce e pineta”, il suo terzo libro fotografico, che gli fa vincere un premio “Il Delfino” nel settembre 2013. Sempre nel settembre 2013 il fotografo vince nuovamente un premio agli International Photography Awards aggiudicandosi il secondo posto nella categoria Portraits – People con un’immagine del grande tenore Andrea Bocelli. Sempre agli I.P.A. 2013 vince anche 7 menzioni d’onore. Due di esse le deve alla serie di foto “A walk in London” con le quali Nicola Ughi espone per la prima volta a Milano lo scorso dicembre all’interno della collettiva “And they call it winter” allestita presso lo Spazio Farini 6. Sempre nella stessa galleria ha esposto dal 29 aprile al 29 maggio 2014, nell’ambito di Photofestival, la mostra “Tra Foce e Pineta”.

 

La mostra è patrocinata dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca per le celebrazioni dei 500 anni delle mura della città. A contribuire come sponsor alla realizzazione della mostra è Tesene – Strumenti per gestire il futuro, una delle aziende più attente all’innovazione in Toscana.

 

Info: www.fondazionebmluccaeventi.it