Made in Water, Cecilia Luci al Macro di Roma

-

spot_img

ROMA. “Made in Water” è la seconda mostra personale di Cecilia Luci in uno spazio pubblico. Dopo Palazzo Collicola Arti Visive Spoleto (nel 2012, mostra curata da Gianluca Marziani), Cecilia luci espone ora al Macro  fino al 7 settembre una ricerca fotografica mirata alla ricostruzione di paesaggi interiori attraverso la combinazione di oggetti di uso quotidiano disposti in liquidi trasparenti come l’acqua.

 

In acqua, 2013, stampa a getto d'inchiostro su carta Photo Rag Satin montata su alluminio, cm 150x100
In acqua, 2013, stampa a getto d’inchiostro su carta Photo Rag Satin montata su alluminio, cm 150x

 

Le geometrie astratte, o le inaspettate metamorfosi che avvengono durante queste combinazioni, danno vita a stranianti fotografie che fanno della trasparenza stessa una sorta di filtro psicologico e formale che ripara memorie e ricordi, spersonalizzandoli con un forte accento estetizzante.

 

In acqua, 2013, stampa a getto d'inchiostro su carta cotone Photo Rag Satin montata su alluminio, cm 150x100
In acqua, 2013, stampa a getto d’inchiostro su carta cotone Photo Rag Satin montata su alluminio, cm 150×100

 

Gli studi intrapresi da Cecilia Luci tra 2001 e 2005, prima con Alejandro Jodorowski e poi con Bert Hellinger e infine con Laura Quinti e Stefano SIlvestri, collegano la sua iconografia al tema delle costellazioni familiari e della psicomagia come forme alternative di visione del reale, pronte poi a riattraversarlo con soluzioni differenti e metamorfiche.

 

Io non sono più, 2013, stampa a getto d'inchiostro su carta cotone Photo Rag Satin montata su alluminio, cm 150x100 (2)
Io non sono più, 2013, stampa a getto d’inchiostro su carta cotone Photo Rag Satin montata su alluminio, cm 150×100 (2)

 

Le 25 opere presentate in questa mostra provengono dall’ultima ricerca dell’artista sul filo fragile della memoria, sul destino disegnato per chi è in grado di leggerlo, sulla rottura come possibilità di ricostruzione, sul tempo come filtro di memorie e ricordi.

 

Io non sono più, 2013, stampa a getto d'inchiostro su carta cotone Photo Rag Satin montata su alluminio, cm 150x100
Io non sono più, 2013, stampa a getto d’inchiostro su carta cotone Photo Rag Satin montata su alluminio, cm 150×100

 

La mostra a cura dei critici Marco Tonelli e Fabiola Naldi. Catalogo bilingue a cura di De Luca Editori d’Arte, con testi introduttivi dei curatori.

 

 

The Mammoth's Reflex
The Mammoth's Reflexhttps://www.themammothreflex.com
Tutte le news sulla fotografia condivise dalla redazione. Contact: redazione@themammothreflex.com

Fujifilm cashback su prodotti GFX e Serie X

spot_img

Ultimi articoli

Eve Arnold, 170 fotografie da vedere a Forlì

Le sale del Museo Civico San Domenico di Forlì si aprono a una leggenda della fotografia del XX secolo:...

700 immagini per scoprire il mondo: a Lodi torna il Festival Fotografia Etica 2023

Tutto pronto a Lodi, per il Festival della Fotografia Etica edizione 2023. Come da tradizione, l'evento si svolgerà nella città lombarda...

Street reportage: un workshop con Massimiliano Faralli a Padova

Il workshop di street reportage con Massimiliano Faralli è un corso dedicato a chi vuole imparare a fotografare per...

You might also like
- potrebbero interessarti -