fbpx
MostreItaliaReportage della contemporaneità, la mostra del collettivo Cesura

Reportage della contemporaneità, la mostra del collettivo Cesura

-

spot_img

MARINA DI PIETRASANTA. La stagione 2015 de LABottega di Pietrasanta apre con la mostra del collettivo indipendente di fotografi Cesura e dal 21 marzo, nella sede espositiva, saranno in mostra scatti di Andy Rocchelli, Alessandro Sala, Arianna Arcara, Luca Santese, Gabriele Micalizzi e Gabriele Stabile per un percorso di immagini che attraversa la contraddittoria contemporaneità mostrando crisi, guerre dimenticate, metropoli del futuro, territori vicini e lontani, uomini e donne.

 

ph Andy Rocchelli
ph Andy Rocchelli

 

Saranno due le sezioni espositive previste, ovvero “Fine Art” e “Self puplishing”, con una selezione di immagini che, pur facendo parte di singoli progetti dei fotografi del collettivo, mostrano un comune percorso attraverso l’osservazione della nostra complessa contemporaneità. L’attualità entra prepotentemente in tutta la produzione fotografica ed editoriale di Cesura con testimonianze di reportage da molte parti del mondo: vitali e brutali così come è la vita in alcuni luoghi vicini e lontani.

 

Gabriele Micalizzi, Athena
Gabriele Micalizzi, Athena

 

Per la sezione “Fine Art” in mostra saranno proposti scatti di una metropoli del futuro come Johannesburg (Concrete JungleAlessandro Sala), del declino e del decadimento della post-industriale Detroit (Found Photos in DetroitArianna Arcana e Luca Santese), degli scontri e della violenza nelle piazze di Atene simbolo dell’Europa in crisi (AthenaGabriele Micalizzi), dei sentimenti di isolamento e separazione dei rifugiati (Refugee HotelGabriele Stabile), del racconto del fiume Po realizzato affondando nelle sue radici, inverno dopo inverno, e raccontando il vuoto, l’assenza, il vasto di quel luogo (Po /The RiverArianna Arcana).

 

Andy Rocchelli books
Andy Rocchelli books

 

La sezione “self publishing”, invece, è totalmente dedicata ai lavori di Andy Rocchelli, tra i fondatori di Cesura e ucciso nel 2014 in Ucraina dove si trovava per documentare il conflitto. I lavori che saranno presenti alla mostra riguardano 4 progetti fotografici di Andy: Kirgystan Uncensored, Slaviansky Soyouz, Ukraina Revolution e Russian Interiors. Queste opere fanno parte dei prodotti realizzati da Cesura Publish, la casa editrice del collettivo che pubblica in autonomia esclusivamente fanzine e libri in tiratura limitata prodotti dai membri del gruppo permettendo la promozione dei progetti singoli o collettivi rimanendo fedeli ai principi di Cesura che sono indipendenza, autonomia e controllo del processo produttivo.

 

ph Andy Rocchelli
ph Andy Rocchelli

 

Il lavoro di Andy Rocchelli, con una sua personale ricerca avviata nel 2009, ha riguardato anche la documentazione di abusi dei diritti umani. Nelle foto e nelle pubblicazioni che saranno presenti alla mostra, Rocchelli mostra una guerra dimenticata come il conflitto etnico tra Kirghizistan e Uzbekistan di cui mai nessun media internazionale si è occupato: foto montate proprio su quelle prime pagine e copertine che non le hanno mai ospitate. In particolar modo, l’Ucraina è oggetto di vari reportage come quello da Maidan, la piazza dell’Indipendenza a Kiev, teatro di scontri violenti tra manifestanti e polizia; dalla selezione di fotografie scattate internamente ai membri del gruppo nazionalsocialista Slaviansky Soyuz; dalla citta’ di Sloviansk dove il fotografo documenta, con gli ultimi suoi scatti, la popolazione rifugiata negli scantinati dopo l’occupazione da parte dei separatisti filorussi. Non ultimo, il lavoro Russian Interiors, recentemente vincitore del secondo premio al World Press Photo per la categoria “Portraits – Stories”, in cui Andy offrendosi come fotografo per donne che avevano bisogno di un ritratto economico a domicilio, ha ricavato un archivio corposo, vario e multiforme di ritratti con un’anima più profonda del mero scatto commerciale e che dà accesso a spazi e storie private approfondendo e mostrando un lato così intimo delle donna russa.

La mostra è inserita nella prestigiosa rassegna Seravezza Fotografia, quest’anno alla 12esima edizione. L’esposizione è curata da Serena Del Soldato, titolare e direttrice artistica dello spazio.

 

L’INIZIATIVA, OLTRE LA MOSTRA. Oltre alla ricerca del valore associativo e al voler proporre prospettive nuove con cui poter osservare le cose e il mondo, i fili che uniscono le due sessioni espositive saranno anche oggetto di un corso di progettazione e self puplishing, tenuto da due membri di Cesura, Arianna Arcana e Luca Santese, ad aprile (18 e 19) sempre a LABottega. Il corso, per la prima volta in Toscana è rivolto non solo ai professionisti, ma a tutti coloro che appassionati di fotografia desiderino esplorare e concretizzare un percorso fotografico ed editoriale.

 

Dove: Marina di Pietrasanta (Lucca) – viale Apua, 188

Vernissage: sabato 21 marzo 2015 ore 18:00

Quando: dal 21 marzo al 24 maggio 2015

Orario di apertura: mercoledì, giovedì dalle 15,30 alle 19,30 / venerdì, sabato e domenica dalle 15,30 alle 23,30 / chiusura: lunedì e martedì /// Ingresso libero

Info: www.labottegalab.cominfo@labottegalab.com – tel. 058422502 / mobile: 3496063597