Letizia Battaglia porta la sua Palermo a Rio de Janeiro

3148
letizia Battaglia Rio de Janeiro
l Ballo, Festa di Capodanno a Villa Airoldi, 1985

La Palermo di Letizia Battaglia a Rio de Janeiro. Sarà una grande mostra quella ospitata all’istituto Moreira Salles fino al 17 febbraio 2019.

letizia Battaglia Rio de Janeiro
Festa del giorno dei morti, i bambini giocano con le armi, Palermo 1986

Un racconto sociale

Dal 1971, quando inizia a fotografare, l’opera di Letizia Battaglia rimane strettamente legata alla città di Palermo. Come fotoreporter del quotidiano L’Ora, nel 1974, ha documentato i conflitti che hanno scosso la città, specialmente negli anni ’70 e ’80, durante i periodi più violenti della “Guerra della mafia”.

Sono immagini estremamente intense e spesso brutali, le sue fotografie più famose.

Ma Battaglia ha anche documentato la vita dei quartieri poveri di Palermo, i movimenti politici, il risveglio di nuovi comportamenti sociali, la produzione di immagini che sono diventate icone.

Letizia Battaglia Rio de Janeiro
Nella spiaggia della Arenella la festa e finita, Palermo1986, Letizia Battaglia

La mostra a Rio de Janeiro

La mostra di Letizia Battaglia a Rio de Janerio è curata da Paolo Falcone ed è un adattamento dello spettacolo riunito a Palermo (Cantieri Generali della Zisa) e a Roma (Maxxi).

In tutto sono sposte 58 immagini, pubblicazioni e video, tra cui il documentario La mia Battaglia (2016) del regista siciliano Franco Maresco. 

Un modo per scoprire la fotografa italiana in una grande mostra per scoprire le sue fotografie sociali.