fbpx
MostreItaliaI cittadini del mare di Carlo Gianferro in mostra...

I cittadini del mare di Carlo Gianferro in mostra a Roma

-

spot_img

E’ dedicata ai pescatori, i cittadini del mare, la mostra del fotografo romano Carlo Gianferro al Museo di Roma in Trastevere.

L’esposizione, curata da Giovanna Calvenzi in collaborazione con Marta Posani, porta a Roma 50 fotografie.

carlo gianferro cittadini del mare mostra roma
carlo gianferro

La mostra è prodotta e organizzata dal progetto FishMPABlue2, un progetto pilota finanziato dalla UE e attuato in 11 AMP del Mediterraneo. Lo scopo è preservare la biodiversità e gli ecosistemi naturali incrementando la sostenibilità della piccola pesca artigianale.

Nei quattro viaggi nel Mediterraneo che ha intrapreso per FishMPABlue2 (in Croazia – Telašćica, Francia – Cap Roux, Grecia – Zante e Italia – Isole Egadi) Gianferro ha realizzato ritratti di pescatori e catturato la loro vita di tutti giorni, i loro gesti durante la pesca, la loro relazione con l’ambiente e la famiglia, la loro collaborazione con le aree marine protette.

In un mix coinvolgente di momenti condivisi e momenti rubati e alternando ritratti e paesaggi,le sue fotografie mostrano il mare, i pesci, gli attrezzi per la pesca, i luoghi legati all’attività della piccola pesca nel Mediterraneo.

carlo gianferro cittadini del mare mostra roma
carlo gianferro

Il piccolo mondo dei pescatori ritratto da Carlo Gianferro

Gianferro ha raccontato un mondo “piccolo” e tuttavia essenziale perché il Mediterraneo possa continuare a esistere, con la consapevolezza di utilizzare la fotografia per sostenere e difendere il lavoro di chi con il proprio operato quotidiano può contribuire a proteggere anche un ecosistema in pericolo.

In un contesto di pesca intensiva, dove le popolazioni di pesci stanno diminuendo in modo preoccupante, i pescatori artigianali rischiano di scomparire se non adotteranno comportamenti responsabili. Il loro convolgimento nella creazione di nuovi modelli di pesca più rispettosi del mare, la loro disponibilità a cooperare con le aree marine protette, potrebbe cambiare il futuro della pesca, dei pescatori, dei pesci e del mare stesso.

Scrive Giovanna Calvenzi: “La fotografia di Gianferro non cerca scorciatoie e non indulge in acrobazie estetiche ma registra, puntuale e raffinata, giorni e notti di lavoro, volti e gesti, con una grammatica sobria, padroneggiata con grande esperienza. E si schiera con potenza dalla parte di chi ancora e sempre crede che la fotografia possa essere strumento di conoscenza e, chissà, anche di cambiamento”.