fbpx
MostreItaliaIl colore dell'acqua. La multimedialità nelle opere di Maria...

Il colore dell’acqua. La multimedialità nelle opere di Maria Cristiana Fioretti

-

spot_img

Fino all’8 marzo l’Acquario Civico di Milano ospita Il Colore dell’Acqua dell’artista multimediale Maria Cristiana Fioretti.

L’esposizione rientra nella rassegna “I talenti delle donne”, promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Milano, per celebrare l’universo delle donne per l’intero anno – il 2020 – inquadrando nelle loro opere, la vocazione e la capacità di ognuna di esse.

La mostra di Maria Cristiana Fioretti per l’Acquario Civico di Milano

La mostra, a cura di Raffaella Resch, è allestita in 23 opere pittoriche e multimediali. Tra queste, dieci tele della serie Meduse e un installazione site specific realizzate volutamente per l’esposizione milanese.

Il dialogo della mostra è costruito su alcuni dei suoi lavori più importanti di questi ultimi dieci anni, tratti dai cicli tratti dai cicli Dream in box (2010), LightNess (Light Art, 2010) e Colormaps or spices (2015).

A queste si aggiunge il dipinto Sisma (Black light Art, 2017), realizzato con colori sensibili alla luce e l’opera multimediale installativa Sensorial Space (2013) presentata per la prima volta a Palazzo Bembo a Venezia, per la 55esima Biennale d’Arte. E qui in un reenactment: è un gioco d’acqua ribollente all’interno di trasparenti vasche emisferiche, accompagnate da effetti di luce e suoni che ricordano il mare e il sole del sud della Francia, residenza dell’artista.

Cristiana Fioretti_LIGHTness
© Cristiana Fioretti

Un’indagine sulla luce

L’indagine saliente di Cristiana Fioretti è sulla luce, sul colore in uno spettro visivo ampio e al legame di questi elementi con l’acqua e la terra. L’artista utilizza tecniche e materiali sempre vari, sia rispetto alla storia dell’arte europea – a partire della ricerche ottiche di Goehte – sia all’impiego di elementi illuminanti artificiali del contemporaneo.
Le opere dell’artista sono delineate da pigmenti particolari da lei composti, che dialogano nella formazione materica del dipinto: il connubio dei colori e dei riflessi, a seconda dell’incidenza e della quantità di luce nel giorno, riportano un effetto sorprendente.
Nel lavoro di Cristiana Fioretti contemplazione e stimolazione percettiva procedono assieme, dove in particolare acqua, terra e luce sono protagonisti dello studio della natura, specialmente all’interno del Acquario Civico di Milano.
Il risultato della ricerca dell’artista è stata definita in alcuni siti costieri che caratterizzano il suo lavoro. Dalla costa Ligure, al Mar Adriatico delle Marche, alle Isole tropicali Keys tra Oceano Atlantico e Golfo del Messico fino al paesaggio sottomarino. Tutti luoghi a cui l’artista è affettivamente legata.

Il Colore dell’Acqua. Maria Cristiana Fioretti
DoveAcquario Civico di Milano, viale Gadio 2, Milano. MM2 Lanza
Quando6 febbraio 2020 – 8 marzo 2020
OrariMartedì-domenica: 9.30-17.30. Lunedì Chiuso
Ingresso5.00 euro intero, 3.00 euro ridotto
(la visita alla mostra è compresa nel biglietto d’ingresso all’Acquario)
Infowww.acquariocivicomilano.eu

The Mammoth's Reflexhttps://www.themammothreflex.com
Tutte le news sulla fotografia condivise dalla redazione. Contact: redazione@themammothreflex.com
spot_img

MARIO DE BIASI - TRE OCI VENEZIA

spot_img