fbpx
MostreItaliaI paesaggi urbani di Peter Ydeen

I paesaggi urbani di Peter Ydeen

-

spot_img

Easton Nights è la personale del fotografo americano Peter Ydeen, curata da Camilla Boemio, in mostra a Roma fino al 20 luglio 2021.

La selezione delle immagini di Ydeen mira a evidenziare una narrazione dalle tante sfaccettature. Il ftografo è noto per i suoi paesaggi urbani in cui celebra la complessità e la bellezza del mondo.

Peter Ydeen Night bush
Peter Ydeen, Night bush

Peter Ydeen: l’ossessione per la notte

La serie Easton Nights è iniziata nel 2015 come esercizio di fotografia notturna, ispirata principalmente agli scatti poetici di George A.Tice. L’esercizio si è ben presto trasformato in un’ossessione, nella scoperta di un mondo ovattato nel quale il paesaggio si rivela in tutta la sua capacità evocativa. Il sublime incontra la geometria degli agglomerati, delle strade, degli scorci immortalati fondendosi con l’illuminazione stradale, svelandoci poco a poco una nuova prospettiva.

La notte ha le sue regole visive, la sua gamma di colori, e la sua presenza eterea, artefatta, nella quale prendono forma scenari inediti. L’ambiente artificiale prende forma mostrando l’eleganza e il mistero che spesso mancano durante il giorno, i riflettori notturni isolano e minimizzano ciò che vediamo svelandoci un palcoscenico lirico.

Peter Ydeen El Camino with a cap
Peter Ydeen, El Camino with a cap

Un viaggio dal sapore americano

Questa visione incarna il tessuto americano, fa parte di quell’atlante nel quale si può comporre l’immagine visiva degli Stati Uniti; ne sono almeno un prezioso contributo, nel quale possiamo immaginare come sia oggi l’America. È una storia su Easton, sulla Lehigh Valley, una storia sulla Pennsylvania, una storia sulle città di provincia americane. Per centinaia di ore, vagando per le strade silenziose, Ydeen è riuscito a fare emergere e a raccontare i mondi invisibili che si presentano, attraverso la sua macchina fotografica, come luoghi allo stesso tempo surreali, romantici e magici, nei quali l’intimità si mescola allo stupore della meraviglia inaspettata. 

Sono anche semplici scorribande notturne nelle quali è riuscito a realizzare lavori di rara intensità estetica. La seduzione della fotografia emerge in questa serie, nella quale si avvicendano contaminazioni con il cinema e l’architettura.