fbpx
MostreItaliaNostrae Venetiae, una mostra tra fotografia e pittura

Nostrae Venetiae, una mostra tra fotografia e pittura

-

spot_img

La Sala della Provvederia di Mestre ospita Nostrae Venetiae, un’esposizione che unisce la fotografia all’arte.

Nostrae Venetiae Vendrametto Vien fora da quea busa
Vendrametto, Vien fora da quea busa

Nostrae Venetiae: cosa vedere alla mostra

“Nostrae Venetiae” è l’esposizione proposta e curata dagli artisti Luca Vendrametto e Marco Minto in mostra a Palazzo della Provvederia, un edificio del XV secolo edificato sulle rovine dell’antico castello medievale di Mestre.

Nati e cresciuti entrambi a Venezia, il loro sguardo è un deliberato dialogo tra i due medium visivi. Con la fotografia e la pittura, Vendrametto e Minto propongono una Venezia insolita e fuori dagli schemi che, nelle loro immagini, ne diventa musa ispiratrice.

Il senso visivo affine, in onore e celebrazione a Venezia, è disposto in 25 opere allestite in modo che lo spettatore possa immergersi nel contesto urbano. Per definizione un museo a cielo aperto, patrimonio UNESCO tra bellezza e complessità, Venezia è una scenografia di un fascino ineguagliabile, tra dettagli e consuetudini che gli autori conoscono bene e che vestono per l’esposizione.

Scoperta, curiosità e ironia. Sono queste le direzioni cercate ed espresse da Vendrametto e Minto, che desiderano esaltare la bellezza assoluta, lo stato delle cose e le forme cittadine della città.

La scelta stilistica che accomuna il duo è promuovere un percorso valorizzato in ricchezza di colori, di contrasti e anche di ombre che mettano in risalto la passione artistica, in aggiunta alla magia e alla leggerezza del periodo di Carnevale.