Christopher Broadbent e il mondo dello still life

-

spot_img

Palazzetto Baviera a Senigallia, ad Ancona, ospita, fino al 20 marzo, la mostra del fotografo still life Christopher Broadbent dal titolo “Rimasto nell’ombra”.  

Christopher Broadbent mostra senigallia

Christopher Broadbent

L’esposizione del fotografo inglese Christopher Broadbent, a cura di Mario Trevisan, è un’antologica dell’opera fotografica a partire dal 2000 fino ai giorni nostri. 

L’allestimento è situato al piano terra di Palazzetto Baviera, sede espositiva istituzionale caratterizzata dal fascino storico del XIV secolo in piazza del Duca a Senigallia e sfondo alla documentazione visiva dell’indagine di Broadbent. Una fotografia di nature morte comunemente definita still life nel caso d’autorecon curiose combinazioni di elementi quotidiani, è ideata in un estetica sospesa, rarefatta e di attesa.

La meraviglia di questa esposizione sta nella stampa d’archivio delle immagini realizzate su carta di cotone in edizioni di tre o cinque archetipi. Le fotografie rappresentano le scenografie personalmente predisposte dall’autore che predilige la luce ambiente.

Lemon, Rag & Bowl, Christopher Broadbent
Lemon, Rag & Bowl (2017) n.0 cm.55×77 © Christopher Broadbent

Un catalogo di Danilo Montanari

Il catalogo che accompagna la mostra, a cura di Mario Trevisan, è pubblicato da Danilo Montanari Editore. È introdotto da Elena Pontiggia, critica e storica dell’arte con cattedra all’Accademia di Brera e al Politecnico di Milano.

Nell’ouverture del lavoro di Broadbent scrive: “C’è nelle sue nature morte – usiamo questo termine pittorico non per sottrarle al regno della fotografia, ma per riallacciarci all’espressione equivalente in lingua inglese e tedesca: “vite silenziose”, come amava dire anche De Chirico – un insieme di elementi indagati con cura, come se l’artista non si accontentasse dell’approssimativo, del pressappoco, ma volesse rappresentare con esattezza la molteplicità delle cose, la complessità della natura. Perché nulla nell’universo è semplice, nulla è costruito al risparmio…”.

My Studio 2021 Christopher Broadbent
My Studio (2021) n.1/10 cm.39×56 © Christopher Broadbent

Christopher Broadbent e la sua specializzazione in still life

Christopher Broadbent (Londra, 1936) è un fotografo specializzato in still life. Nato e cresciuto in Inghilterra, ha studiato cinematografia e fotografia a Parigi all’Institut des Hautes Etudes Cinèmatographiques. Dopo alcuni anni a Roma come aiuto-regista, si è trasferito a Milano per lavorare nella fotografia pubblicitaria ed editoriale.

Premiato sia in Italia che negli Stati Uniti per i suoi lavori fotografici, da dieci anni si dedica alla sua ricerca intorno alla natura morta.

Christopher Broadbent. Rimasto nell’ombra
DoveMagazzino delle Idee, via Ottorino Manni 1, Senigallia (Ancona)
Quandofino al 28 febbraio 2022
Orari Da mercoledì a venerdì 15-20 sabato e domenica 10-13; 15-20. Lunedì e martedì chiuso.
IngressoIntero 6 euro; ridotto 3 euro
Infowww.comune.senigallia.an.it
Terry Peterle
Terry Peterle
Nell’ambito della fotografia il suo interesse e i suoi studi si sono rivolti prevalentemente nella cultura e linguaggio fotografico, e con particolare interesse segue lo sviluppo e le diramazioni dello stesso nella fotografia attuale.

Fotografia Europea 2024

spot_img

Ultimi articoli

Mostre ed eventi: tutta la bellezza di Fotografia Europea 2024

È ormai tutto pronto per la nuova edizione di Fotografia Europea 2024 a Reggio Emilia. Il festival fotografico, ormai...

Cosa vedere alla Biennale della Fotografia Femminile di Mantova?

Giunta alla terza edizione, la Biennale della Fotografia Femminile di Mantova per il 2024 si trasformerà per un mese...

Eve Arnold, 170 fotografie da vedere a Forlì

Le sale del Museo Civico San Domenico di Forlì si aprono a una leggenda della fotografia del XX secolo:...

You might also like
- potrebbero interessarti -