fbpx

Le foto di Gianluca Pollini in mostra a Milano sono un tuffo nell’architettura anni ’20

-

Simbologia e mistero si ritrovano nelle fotografie di Gianluca Pollini in mostra a Milano, nello spazio allestito da Mia Fair nell’Università Bocconi. La personale del fotografo bolognese, Arquitectonica, è aperta fino al 4 aprile 2023 e nasce dalla collaborazione con la Galleria Forni di Bologna e la Galleria Arte in Salotto di Milano.

Gianluca Pollini, Arquitectonica #3 Tresigallo, 2019 Stampa Fine Art su carta cotone cm. 103x70 edizione di 9/10 + 1 p.a.
© Gianluca Pollini, Arquitectonica #3 Tresigallo, 2019 Stampa Fine Art su carta cotone cm. 103×70 edizione di 9/10 + 1 p.a.

15 le fotografie di Gianluca Pollini in mostra a Milano

La mostra documenta, attraverso 15 fotografie, la ricerca più recente realizzata da Pollini che è dedicata all’architettura, in particolare a quella progettata da Aldo Rossi e a quella del Ventennio fascista in Italia.

Le sue foto cercano di descrivere la stasi di luoghi eterni, carichi di mistero e simbologia, evidenziando il contrasto tra colori e linee e segnando il rapporto metafisico tra gli elementi geometrici.

Queste caratteristiche Pollini le ritrova:

  • negli edifici dell’EUR a Roma, progettati da Marcello Piacentini;
  • nel paese di Tresigallo, a pochi chilometri da Ferrara, la cosiddetta Città metafisica, luogo utopico e ideale, sospesa in una dimensione tra geometria e sogno;
  • nelle forme disegnate da Aldo Rossi, dal cimitero San Cataldo a Modena;
  • al Centro direzionale Fontivegge a Perugia;
  • allo Schützenquartier a Berlino.

Si ritrovano nel suo progetto anche altre realtà non citate in questo elenco.

Gianluca Pollini Arquitectonica #22 Perugia, 2019 Stampa Fine Art su carta cotone cm. 70x103 edizione di 10 esemplari
Gianluca Pollini Arquitectonica #22 Perugia, 2019 Stampa Fine Art su carta cotone cm. 70×103 edizione di 10 esemplari

Scatti puliti e poco elaborati

Quelli di Pollini sono scatti diurni e dalle linee pulite, caratterizzati da contrasti netti e colori saturi che evocano profonde suggestioni fatte di luce. Pur utilizzando una macchina digitale, gli interventi di Pollini in post-produzione sono minimi; non manipola le immagini perché concepisce il risultato finale già in fase di ripresa, anche nelle condizioni più difficili.

Le sue fotografie sono sospensioni del tempo, lunghe quanto una frazione di secondo, nell’attesa di catturare il momento perfetto.

Gianluca Pollini, Arquitectonica
DoveUniversità Bocconi, via Sarfatti 25, Milano
Quando fino al 4 aprile 2023
Oraridal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 20 e sabato dalle 10 alle 18
Ingressolibero
Infowww.miafair.it
The Mammoth's Reflex
The Mammoth's Reflexhttps://www.themammothreflex.com
Tutte le news sulla fotografia condivise dalla redazione. Contact: redazione@themammothreflex.com

Ultimi articoli

Le foto di Luigi Ghirri in mostra a Parma ci immergono nel labirinto della (sua) visione

S'intitola Labirinti della visione la nuova esposizione dedicata a Luigi Ghirri in mostra a Parma, a Palazzo del Governatore....

Italia In Attesa: 12 racconti fotografici di un Paese sospeso

Italia In Attesa, 12 racconti fotografici è il titolo della mostra che, fino all’8 gennaio, sarà ospitata a Palazzo...

Festival della Fotografia Etica 2022 a Lodi: oltre 20 mostre da vedere

Dal 24 settembre al 23 ottobre, il Festival della Fotografia Etica 2022 torna a Lodi per raccontare il nostro...

You might also like
- potrebbero interessarti -