Lee Jeffries: Portraits, l’anima oltre l’immagine in mostra a Milano

-

spot_img

Le fotografie di Lee Jeffries, il fotografo inglese diventato la voce dei poveri e degli emarginati, sono in mostra a Milano, al Museo Diocesano Carlo Maria Martini, dal 27 gennaio.

La mostra, curata da Barbara Silbe e Nadia Righi e dal titolo Lee Jeffries. Portraits. L’anima oltre l’immagine, presenta una cinquantina d’immagini in bianco e nero e a colori che catturano i volti di un’umanità nascosta e invisibile che popola le strade delle grandi metropoli dell’Europa e degli Stati Uniti.

Lee Jeffries Portraits
© Lee Jeffries

Lee Jeffries: la nascita di portraits e la mostra a Milano

Fotografo autodidatta, Jeffries inizia la sua carriera quasi per caso, nel 2008, il giorno prima della maratona di Londra. Come? Scattando una fotografia a una giovane ragazza senzatetto che sedeva all’ingresso di un negozio. Rimproverato dalla ragazza per averlo fatto senza autorizzazione, Jeffries si ferma a parlare con lei, stabilendo un contatto che va al di là della semplice curiosità.

Da allora inizia a interessarsi e a documentare le vite degli homeless, passando dai vicoli di Los Angeles fino alle zone più nascoste e pericolose delle città della Francia e dell’Italia.

Grazie al suo sguardo e alla sua arte spirituale, come lui stesso è solito definirla, Lee Jeffries fa emergere le persone senza fissa dimora dal buio in cui sono reclusi e cerca di ridare luce e dignità a ogni essere umano.

Il suo stile è caratterizzato da inquadrature in primo piano fortemente contrastate e da interazioni molto ravvicinate con i soggetti, uomini e donne che vivono ai margini della società, incontrati per le strade del mondo.

La sua cifra stilistica più caratteristica, invece, è quella del ritratto, sempre frontale e ravvicinato, spesso con sfondi monocromatici scuri che, elaborati con un efficace lavoro su luci e ombre, fa emergere i volti nella loro straordinaria potenza espressiva, capace di comunicare la loro sofferenza, il loro disagio e la loro condizione infelice.

Lee Jeffries. Portraits. L’anima oltre l’immagine
DoveMuseo Diocesano Carlo Maria Martini, piazza Sant’Eustorgio 3, Milano
Quando27 gennaio – 16 aprile 2023
OrariDal martedì alla domenica dalle 10 alle 18. Chiuso lunedì
Ingresso9 euro intero; 7 euro ridotto. Previste altre riduzioni
Infowww.chiostrisanteustorgio.it
The Mammoth's Reflex
The Mammoth's Reflexhttps://www.themammothreflex.com
Tutte le news sulla fotografia condivise dalla redazione. Contact: redazione@themammothreflex.com

Fujifilm cashback su prodotti GFX e Serie X

spot_img

Ultimi articoli

Eve Arnold, 170 fotografie da vedere a Forlì

Le sale del Museo Civico San Domenico di Forlì si aprono a una leggenda della fotografia del XX secolo:...

700 immagini per scoprire il mondo: a Lodi torna il Festival Fotografia Etica 2023

Tutto pronto a Lodi, per il Festival della Fotografia Etica edizione 2023. Come da tradizione, l'evento si svolgerà nella città lombarda...

Street reportage: un workshop con Massimiliano Faralli a Padova

Il workshop di street reportage con Massimiliano Faralli è un corso dedicato a chi vuole imparare a fotografare per...

You might also like
- potrebbero interessarti -