Alla Casa dei Carraresi di Treviso, fino al 10 febbraio 2019 sarà possibile visitare la mostra fotograficaElliott Erwitt: i cani sono come gli umani, solo con più capelli” a cura di Marco Minuz.

I cani al centro della mostra


Suazes, in collaborazione con Cassamarca di Treviso e Magnum Photos sono gli organizzatori di questa interessante e curiosa mostra, che anticipa la fotografia come nuova scelta di questo ente.

E che vede protagonisti, nelle oltre ottanta immagini fotografiche esposte, i nostri fedeli amici cani ma anche la lunga carriera di un maestro contemporaneo della fotografia, classe 1928.

elliott erwitt mostra cani treviso
La mostra di Erwitt a Treviso © Terry Peterle


I cani sono come gli umani, solo con più capelli”, affermazione di Elliott Erwitt rilasciata in un intervista, apre in parte lo scenario della mostra.

Suddivisa in 11 sezioni, raccoglie le immagini dei cani spesso con i loro padroni, in una modalità di sottile e scanzonata personificazione, in situazioni ironiche e dissacranti, mai banali.

Situazioni che a volte fanno riflettere su quanto il tempo possa scorrere ma l’affetto rimanga imperturbabile anche davanti a contesti storici più o meno importanti.

elliott erwitt mostra cani treviso
La mostra di Erwitt a Treviso © Terry Peterle

La delicatezza delle immagini

L’argomento canino, primario nella raccolta fotografica dell’autore, lo ha reso celebre grazie alla sua capacità di vedere in anticipo scene a volte volute, provocate da lui stesso con una trombetta o con il suo abbaiare.

Afferma Erwitt: “Trovare una sottile delicatezza nei miei scatti, è forse il miglior complimento che abbia mai ricevuto. E’ indubbio che a volte non si può evitare di fare foto scontate, ma poi bisogna almeno gettarle via”.

elliott erwitt mostra cani treviso
La mostra di Erwitt a Treviso © Terry Peterle

Interviste, libri e magazine in mostra


La visita è arricchita da due brevi recenti video-interviste, dove scopriamo Erwitt coerente alla sua freschezza e irriverenza fotografica e da tutti i libri e cataloghi prodotti, magazine ove i suoi reportage sono stati pubblicati nel corso della sua carriera come “Life”, “Look” e “Collier’s”.

Questo grazie anche all’essere stato uno dei primi membri della nota agenzia Magnum Photos – di cui negli anni diventa anche presidente – assieme a Robert Capa, David Seymour, Henri Cartier-Bresson, William Vandivert e George Roger.


La mostra di Elliott Erwitt non è solo una dichiarazione d’Amore verso i nostri cani che ci regalano senza alcuna pretesa, affetto incondizionato ma è anche descrizione di noi stessi: una riflessione su ciò che non riusciamo a vedere di noi e un occhio ironico sulla realtà delle nostre vite.

Puoi trovare altre info sulla mostra qui

Comments

comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here