fbpx
Appuntamenti Festival La Giovane Fotografia Italiana al festival Panoramic di Granollers

La Giovane Fotografia Italiana al festival Panoramic di Granollers

-

Le fotografie della Giovane Fotografia Italiana volano al festival Panoràmic di Granollers, in Spagna.
In mostra il lavoro di Martina Zanin, una delle 7 finaliste selezionate da Giovane Fotografia Italiana #08. In Spagna sarà in buona compagnia: al festival, infatti, verranno proiettati i lavori di Domenico Camarda, Alisa Martynova e Elena Zottola.

Giovane Fotografia Italiana festival Panoramic di Granollers Martina Zanin
Martina Zanin, I Made Them Run Away 2017

Giovane Fotografia Italiana, cos’è?

Giovane Fotografia Italiana è un’iniziativa promossa dal Comune di Reggio Emilia che offre agli artisti emergenti visibilità a livello internazionale. Lo fa attraverso diverse partnership con festival stranieri e alla circuitazione dei progetti all’interno dei diversi festival partner.

Tutto è nato da una chiamata pubblica gratuita che, dal 2012, si rivolge ad artiste e artisti under 35 attualmente residenti in Italia, che utilizzano la fotografia come medium. Gli artisti sono selezionati da una giuria internazionale composta da rappresentanti di alcuni festival partner. Tra questi: Chiara Fabro del Festival Panoràmic di Barcellona, Carine Dolek del Festival de la jeune photographie europeénne di Parigi, Shoair Mavlian Photoworks – Brighton Photo Biennial di Brighton.

Giovane Fotografia Italiana festival Panoramic di Granollers Domenico Camarda
© Domenico Camarda, Untitled 5, from Liquido series, 2019

Chi va al festival Panoràmic di Granollers

Proprio nell’ambito della circuitazione artistica internazionale il festival Panoràmic di Granollers Barcellona presenta al pubblico il lavoro di Martina Zanin. Si tratta di una delle 7 finaliste selezionate da Giovane Fotografia Italiana #08, con il progetto “I Made Them Run Away”. L’artista, nata nel 1994 a San Daniele del Friuli, in provincia di Udine, utilizza la fotografia associata ad altri media, creando una narrativa a più livelli all’interno della quale gli spazi di narrazione e le percezioni si intrecciano. Immagini di famiglia e testi scritti dalla madre vengono raccolti per documentare ed elaborare le dinamiche delle relazioni moderne.

Sempre nell’ambito del festival Panoràmic, dal 15 ottobre al 1° novembre, al cinema Edison di Granollers, saranno esposti in forma di proiezione i lavori di altri 3 artisti selezionati nell’ambito di Giovane Fotografia Italiana #08. Si tratta, come abbiamo anticipato, di Domenico Camarda, Alisa Martynova e Elena Zottola.

Giovane Fotografia Italiana festival Panoramic di Granollers Alisa Martynova
© Alisa Martynova, Untitled from Nowhere Near series, 2019

I progetti scelti da i due curatori di Giovane Fotografia Italiana, Ilaria Campioli e Daniele De Luigi, fanno riferimento al concetto “Extimitat”, tema del festival di Barcellona, che si lega all’intimità pubblica e pubblicata, paragonata a quella segreta, privata e nascosta. Come l’intimità stia perdendo il suo carattere privato per accontentare il pubblico e come l’intimità pubblicata, possa stravolgere il modo di vedere nelle persone. Mai come oggi il suo impatto si è sentito così forte nella vita privata delle persone. Le frontiere tra pubblico e privato si stanno disperdendo dall’interno verso l’esterno.

The Mammoth's Reflex
The Mammoth's Reflexhttps://www.themammothreflex.com
Tutte le news sulla fotografia condivise dalla redazione. Contact: redazione@themammothreflex.com

FESTIVAL DELLA FOTOGRAFIA ETICA 2020, LODI-CODOGNO

Ultimi articoli

Fotografia Etica 2020, tutte le mostre da vedere a Lodi

Fotografia Etica 2020 torna a Lodi e lo fa dal 26 settembre al 25 ottobre con mostre...

Riaperture 2020, mostre fotografiche nei luoghi insoliti di Ferrara

Tutto è pronto. Finalmente Riaperture 2020 aprirà i luoghi più belli di Ferrara alla fotografia, con mostre...

Si Fest 2020: ecco tutte le mostre da vedere

Sarà un'edizione nuova, quella del Si Fest 2020, pronta ad inaugurare tra mostre, eventi e letture portfolio...

Appuntamenti da non perdere

Coronavirus: tre video installazioni a Roma

Dal 23 al 25 ottobre le immagini selezionate dalla call Life in The Time of Coronavirus saranno proiettate in giro per Roma.

Archivi Aperti 2020, tra visite guidate e dirette online

Archivi Aperti 2020 torna dal 16 al 25 ottobre tra visite guidate, dirette online e tavole rotonde.