INTERVISTE Kurt Kaindl racconta Inge Morath

Kurt Kaindl racconta Inge Morath

-

L’ha conosciuta Inge Morath, Kurt Kaindl. E a lui, che è curatore della mostra dedicata alla fotografa Magnum, abbiamo rivolto qualche domanda per conoscere meglio la Morath, il suo lavoro, la sua personalità.

La retrospettiva itinerante Inge Morath. La vita. La fotografia è attualmente esposta – e lo sarà fino al 6 ottobre prossimo – a Palazzo Ducale di Genova, nella Loggia degli Abati.

Kaindl, insieme alla moglie Brigitte Blüml, è co-curatore dell’esposizione assieme a Marco Minuz, ma anche archivista, editore e curatore di Fotohof, istituzione fotografica di Salisburgo.

Kurt Kaindl racconta inge morath
Una delle immagini dell’archivio FotoHof

Inge Morath, il primo incontro

Kaindl ci ha raccontato di aver conosciuto l’autrice ad una sua mostra fotografica di ritratti allestita nel 1991 a Berlino. Lì era in compagnia del marito Arthur Miller e questo incontro è stato l’inizio di un’amicizia a lungo termine.

Come ricorda Kaindl, “l’incontro con Inge Morath c’è stato in un momento in cui, a sessant’anni, era già andata andata oltre il fotogiornalismo Magnum e percorso gran parte della sua carriera. In quel momento, la sua fotografia era matura e la sua linea fotografica aveva catturato l’atmosfera della corrente surrealista”.

Nello stesso anno, i coniugi Kaindl partirono per la prima volta per il Connecticut, per raggiungere Roxbury, dove Morath e Miller si erano stabiliti definitivamente. Qui Kaindl entra in relazione con l’archivio fotografico della fotografa e inizia, con la moglie, a conoscere meglio la coppia nella loro intima quotidianità.

Kurt Kaindl racconta inge morath
Una delle immagini dell’archivio FotoHof

Quando abbiamo conosciuto Inge Morath e Arthur Miller e ci siamo proposti per fare delle pubblicazioni editoriali” ricorda Kaindl. “Abbiamo intrapreso 3-4 viaggi all’anno, fino alla data sua morte, abbiamo vissuto insieme alla coppia, li abbiamo osservati nel loro vivere assieme. La residenza è stata ricavata da un silos agricolo restaurato, adibito ad uffici e stanze. Lì sia la Morath che Miller hanno avuto uno spazio, ognuno per sè, per organizzare i propri rispettivi lavori”.

La residenza, già di proprietà di Miller dal precedente matrimonio con la Monroe, è diventata abitazione definitiva della coppia Miller-Morath che è poi rimasta legata per quarant’anni insieme fino alla morte della fotografa.

Del resto, la stessa Morath, aveva catturato le atmosfere di questa campagna nel suo libro fotografico In the Country del 1979, e insieme crescono anche Rebecca, nata nel 1962.

Kurt Kaindl racconta inge morath
Abitazione e studio della Morath. Questa è una delle immagini dell’archivio FotoHof

La curiosità di Inge Morath per il mondo

Inge Morath ha viaggiato per tutto il mondo e parlava fluentemente 6 lingue” ricorda Kaindl.

“La curiosità e il bisogno di conoscere nuove culture la portavano spesso in giro ed era riuscita a imparare perfettamente anche il mandarino, una lingua complessa, orientale e a quei tempi poco conosciuta”.

E continua: “Agli inizi del loro rapporto, Miller non era molto attento al lavoro di sua moglie. Con gli anni, invece, guardò le fotografie della moglie con molto più interesse e la Morath percepì questa attenzione quando lui, di sua iniziativa, decide di scrivere i testi di accompagnamento per suoi libri fotografici”.

La fotografia di Inge Morath – il racconto di Kurt Kaindl

Palazzo Ducale Genova accoglie la grande retrospettiva italiana di Inge Morath, la prima fotografa a entrare a far parte della celebra agenzia fotografica Magnum Photos. Qui il fotografo e curatore Kurt Kaindl racconta la mostra, già ospitata a Treviso. video : Terry Peterle

Pubblicato da The Mammoth's Reflex su Domenica 22 settembre 2019
Terry Peterle
Terry Peterle
Nell’ambito della fotografia il suo interesse e i suoi studi si sono rivolti prevalentemente nella cultura e linguaggio fotografico, e con particolare interesse segue lo sviluppo e le diramazioni dello stesso nella fotografia attuale.

NUOVE DATE RIAPERTURE FESTIVAL FERRARA 2020

Ultimi articoli

Letizia Battaglia, storie di strada in mostra ad Ancona

Letizia Battaglia arriva ad Ancona, con la mostra "Storie di strada" alla Mole Vanvitelliana. Si tratta di...

Mario Cattaneo, una mostra a cielo aperto

Cinisello Balsamo diventa scena di una grande mostra a cielo aperto dedicata a Mario Cattaneo.

Ren Hang, immagini che rompono i tabù

Il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato presenta per la prima volta in Italia un...

Appuntamenti da non perdere

Premio Musa, un premio per donne fotografe

Torna il Premio Musa 2020 per donne fotografe. Il premio fotografico, già alla sua seconda edizione, è...

Ragusa Foto Festival 2020, tra desideri e passioni

Il Ragusa Foto festival 2020 si divide, tra eventi ed esposizioni, in due anni. L'emergenza sanitaria che...

Borse di studio per i master di Spazio Labò

Fino al 29 giugno 2020 è possibile far richiesta di una borsa di studio per partecipare ad...

You might also likeRELATED
Recommended to you